Udinese, missione compiuta!

Udinese, missione compiuta!

Altra prestazione superba per l’Udinese di De Canio dopo quella offerta col Napoli: e anche la Fiorentina è al tappeto. Per i bianconeri salvezza virtuale: prestazione si assoluto valore di Thereau, Zapata e Widmer. Molto bene Adnan, ma questa è la vittoria di De Canio

Un piccolo passo per l’umanità, un grande passo per l’Udinese (verso la salvezza). Che ora può essere considerata quanto meno virtuale: tre punti che cancellano ogni paura, ogni sospetto, ogni chiacchiera, tre punti che valgono le ultime quattro partite con finalmente un po’ di rilassatezza e con la possibilità (anzi il dovere) di fare meglio dell’anno scorso.

Bando alle polemiche, dentro quello che oggi è il meglio della rosa. Che con orgoglio e fame negli occhi ha sfruttato ancora una volta la sua forza, le fasce, per fare male a una Fiorentina che è sembrata svogliata e stanca.

De Canio impronta la gara come quella col Napoli: Thereau arretra ad aiutare a marcare il portatore di palla viola, Widmer e Adnan attaccano gli spazi, la difesa rimane sempre attenta e coperta.

Mosse che hanno steso anche i viole dopo il ciuccio napoletano: l’Udinese sa giocare e lo ha dimostrato, a questo punto si può sentenziare in maniera definitiva che se ci fosse stata continuità di prestazioni la classifica sarebbe stata ben diversa. Ma è anche vero che con la Fiorentina che lasciava giocare è stato diverso rispetto al Chievo che giocava duro e poco altro.

De Canio non sappiamo se rimarrà o meno, ma sta dando comunque dimostrazione di prendere decisioni che lo premiano e anche oggi manda in campo quella che è la formazione migliore, ma soprattutto riesce a rivitalizzare sempre qualcuno: con la Viola è stata la volta di Zapata. Anche per lui vale il discorso fatto per la squadra, chissà se senza infortunio avesse mostrato meno alti e bassi. Il tecnico lucano è il protagonista di questo finale, ha sfruttato tutto il potere concessogli per rimettere in sesto la condizione per prima cosa, ma ha gestito al meglio anche dinamiche di gruppo a dir poco complicate.

Ora la salvezza non è matematica, ma virtuale. De Canio ha ottenuto otto punti in cinque gare, già due  in più di quanti ne aveva presi il suo predecessore in tutto il ritorno.

Sicuri che l’Udinese abbia già deciso di cambiare per il prossimo anno?

Anche perché Sousa ha preso una bella lezione e da quelle parti certe cose significano sempre tempesta: e Pioli da tempo piace proprio ai Della Valle.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy