Udinese, Pezzella: con il Sassuolo un solo risultato a disposizione

Udinese, Pezzella: con il Sassuolo un solo risultato a disposizione

Il terzino napoletano è stato ospite, assieme a Zampano, della presentazione della tappa friulana della Junior Tim Cup, avvenuta questa sera all’Oratorio San Giovanni Battista di Cassacco

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Rialzare la testa. E’ quello che dovrà fare sabato l’Udinese contro il Sassuolo, ospite dell’anticipo allo stadio Friuli (calcio di inizio alle 18). Lo ha ribadito questa sera anche Giuseppe Pezzella, testimonial assieme al compagno di squadra Francesco Zampano, della tappa friulana della sesta edizione della Junior Tim Cup – Il Calcio negli Oratori, iniziativa organizzata dalla Lega Serie A in collaborazione con Tim e Centro Sportivo Italiano (Csi) e presentata all’Oratorio San Giovanni Battista di Cassacco.

Pezzella, partiamo proprio dalla sua presenza qui…

Sono stato presente allo stesso evento anche quando giocavo a Palermo. E’ davvero una bellissima iniziativa per i giovani calciatori. Ai ragazzi cercheremo di trasmettere le cose belle del calcio.

E ora anche i tifosi sono alla ricerca di emozioni positive dopo le quattro sconfitte consecutive rimediate dall’Udinese. Com’è il morale?

Il morale comunque è buono, perchè abbiamo 33 punti, nove in più della terzultima. Ora, però, dobbiamo vincere assolutamente contro il Sassuolo. E’ una partita molto importante per poter guardare avanti.

Contro il Sassuolo, dunque, imperativo vincere. E’ d’accordo?

Sì, c’è solo un risultato a disposizione, che è la vittoria. Solo così possiamo allungare dalle zone pericolose della classifica.

Sabato tornerà a disposizione Danilo. La sua assenza si è fatta sentire: nelle 5 gare in cui il capitano è stato assente, l’Udinese ha rimediato quattro sconfitte e una vittoria…

Sì, è un giocatore di grande esperienza ed è il nostro capitano. Sicuramente la sua presenza sarà importante sabato per poter portare a casa una vittoria.

Ma all’interno dello spogliatoio che spiegazione vi siete dati della “metamorfosi” subita tra dicembre e gennaio/febbraio?

Innanzitutto va sottolineato che nelle ultime quattro giornate abbiamo affrontato quattro squadre di spessore come Torno, Roma, Sampdoria e Juventus. Ci può stare di perdere queste partite. Ora però dobbiamo svoltare e sabato abbiamo una grande occasione. Non vediamo l’ora di scendere in campo.

Infine, il suo bilancio personale?

Sono uno dei giovani, sto crescendo pian piano. Mi sto togliendo delle soddisfazioni. Un giocatore si aspetta sempre di più, però come ho detto sono giovane e sto crescendo e questo è ciò che conta.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy