Udinese, prove di difesa a quattro

Udinese, prove di difesa a quattro

Prove tecniche anti Milan: tra oggi e domani Andrea Stramaccioni calcherà la mano su questo aspetto, ma intanto sembrano aumentare le possibilità di vedere una squadra ‘camaleonte’ in campo. Nel senso che, vista l’emergenza in difesa, potrebbe accadere che il tecnico bianconeri per la fase di non possesso opti per la linea a quattro, facendo arretrare Widmer.
Con Heurtaux e Wague indisponibili, Stramaccioni potrebbe ‘consolidare’ la difesa arretrando lo svizzero, con Danilo e Bubnjic centrali e con Piris terzino sinistro.
In mezzo Allan, Pinzi e Guilherme; davanti potrebbero completare l’undici Kone, Thereau e Di Natale. Indicazioni tutte da confermare, però.
Certamente con la linea a quattro si sono avute già buone risposte (vedi gara con la Fiorentina), ma oggi quel che conta è l’aspetto strettamente mentale forse. Col Chievo la squadra è parsa ancora involuta su questo, giocando impaurita e col freno a mano tirato. Il terrore di perdere si percepiva, alla fine  il punto è stato accolto con ottimismo. Per questo la società ha cancellato il ritiro, vuole rifondere serenità assoluta per verificare se ci sarà una risposta adeguata sul campo. Al di là del risultato servirà una prova maiuscola sotto il profilo della grinta. E, anche pr questo Strama non dovrebbe fare esperimenti inizialmente, anche se alcuni giovani potrebbero essere utilizzati a gara in corso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy