Udinese, questa è una stravittoria!

Udinese, questa è una stravittoria!

Commenta per primo!

Sembrava di assistere allo stesso copione di domenica scorsa, primo tempo in costante affanno, tiri in porta pari a zero e squadra troppo intimorita dall’avversario.

Nel secondo tempo è successo quello che in pochi si sarebbero aspettati. L’Udinese entra in campo con un piglio diverso, mostra personalità e carattere e comincia a creare pericoli su pericoli alla retroguardia nerazzurra. Prima il gol gioiello di Bruno Fernandes e poi la rete di Thereau gelano i nerazzurri apparsi nella ripresa in balia degli avversari. Insomma nell’intervallo le parti si sono ribaltate, l’Udinese ha deciso di entrare finalmente in partita mentre l’Inter ha mostrato i suoi limiti tecnici e psicologici non essendo in grado di gestire una gara che sembrava avere in pugno.

L’Udinese non ha rubato nulla, anzi grazie ad un secondo tempo interpretato da grande squadra è stata molto abile a sfruttare gli errori commessi da un avversario che nemmeno nel primo tempo era sembrato imbattibile. Questa era la serata di Stramaccioni, ed è stata la vittoria di mister Stramaccioni che  trionfa contro quella società che prima ha creduto in lui per poi esonerarlo in modo un po’ troppo frettoloso.

E’ questa l’Udinese che vorremmo sempre vedere, la squadra gagliarda e frizzante che abbiamo ammirato nel secondo tempo, non quella timorosa e passiva della prima parte. Questa vittoria può rappresentare la svolta in una stagione caratterizzata finora da alti e bassi, da luci e ombre. Dopo la sconfitta contro il Milan si erano lette e sentite critiche eccessive nei confronti di squadra e allenatore, in particolare nei confronti di quest’ultimo si è un po’ esagerato con critiche e giudizi pesanti che non avrebbe meritato. Più di qualcuno in casa Inter forse ora rimpiangerà Stramaccioni che non sarà improvvisamente diventato il tecnico migliore al mondo ma che allo stesso tempo non è quell’allenatore scarso che qualcuno voleva far sembrare. Strama è un mister tatticamente molto preparato, ambizioso, giovane, commette anche lui degli errori com’è normale che sia, ma ha l’intelligenza e il coraggio di saper cambiare a partita in corso, qualità che non tutti hanno. L’Udinese ha creduto da subito in lui e lui che fa? Torna per la prima volta a San Siro contro l’Inter da avversario batte la sua ex squadra, e regala una  gioia immensa a tutti i tifosi friulani.

Chapeau.

Certamente una vittoria seppur importante come questa non può cancellare di colpo tutti i problemi in casa bianconera, ma ottenere un successo di questo tipo ti dà entusiasmo, morale e grande fiducia, proprio quello che serviva dopo giorni non particolarmente felici. Ora si parlerà di Udinese fortunata a San Siro che ha saputo vincere solo per gli errori commessi dagli avversari. Balle. L’Udinese nel secondo tempo ha messo alle corde i nerazzurri dopo aver subito per tutta la prima parte di gara e vincere sfruttando gli errori della squadra avversaria non è fortuna, ma una qualità.

Stavolta non c’è stato Valeri a fermare i bianconeri, l’Udinese si è ricordata in tempo di essere squadra di valore e ha ribaltato una situazione che stava diventando preoccupante.

Ora servono conferme e continuità di risultati, ma intanto godiamoci questa vittoria, che non è una semplice vittoria, ma è una Stravittoria.

MASSIMO LIVA
©Mondoudinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy