Udinese, ripresa “coraggiosa”: Lasagna annulla la magia di Suso

Udinese, ripresa “coraggiosa”: Lasagna annulla la magia di Suso

Sotto di una rete dopo soli 9 minuti, la formazione bianconera è riuscita ad agguantare il pari al 76′ grazie a una rete del numero 15 (deviata da Donnarumma). Milan in dieci dal 64′: espulso Calabria

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

La fortuna premia gli audaci. Un motto che ben si adatta alla gara dell’Udinese disputata oggi pomeriggio contro il Milan. Dopo un avvio complicato, segnato da un gol-capolavoro di Suso al 9′ del primo tempo, i bianconeri sono riusciti a raddrizzare l’incontro a un quarto d’ora dalla fine grazie a una prodezza di Kevin Lasagna, sulla quale pesa la sfortunata deviazione di Gigio Donnarumma. Episodio-chiave della gara è senza dubbio l’espulsione di Davide Calabria, autore di due falli (uno per tempo) al 22′ della ripresa. Sotto di una rete e con un uomo in più la formazione del grande ex Massimo Oddo ha reagito con cuore e personalità, cercando e trovando (meritatamente) l’1-1. Un punto che avvicina ulteriormente i friulani alla salvezza (ne mancano solo 7 per la fatidica quota 40) e li tiene in scia nei confronti dei rossoneri, saliti a 35. Unica nota stonata il giallo a Danilo, che lo costringerà a saltare la trasferta di domenica prossima all’Olimpico contro il Torino, per la quale tornerà a disposizione Samir.

CRONACA. Senza l’infortunato Alì Adnan e lo squalificato Samir, mister Oddo propone Nuytinck al posto Udinese Calcio v AC Milan - Serie Adel brasiliano, con Stryger Larsen e Danilo a completare il pacchetto arretrato. Sulla mediana, al posto del “convalescente” Widmer, c’è il neo-acquisto Zampano, all’esordio assoluto in maglia bianconera. In attacco De Paul vince il ballottaggio con Maxi Lopez per un posto accanto a Lasagna. Mister Gattuso, invece, opta per un 4-3-3 con Suso, Andrè Silva e Calhanoglu in avanti e Bonaventura arretrato a centrocampo. Pronti, via e dopo soli trenta secondi arriva la prima conclusione della gara con Bonaventura che impegna Bizzarri con un rasoterra sul primo palo. I rossoneri iniziano il match con maggior intraprendenza e al 9′ trovano il vantaggio: conclusione-capolavoro di Suso dai 25 metri che sfiora la traversa e si infila alle spalle di Bizzarri (0-1). Al 18′ si registra la prima azione dell’Udinese: Stryger Larsen recupera una palla nella metà bianconera, riceve Jankto che dal fondo mette in mezzo per Lasagna, ma il colpo di testa del numero 15 bianconero finisce fuori di poco. Al 24′ i rossoneri sfiorano il raddoppio: colpo di tacco in area di Romagnoli per Andrè Silva che non riesce a deviare di testa a un metro dalla porta, consentendo a Bizzarri di recuperare la sfera. Al 38′ Udinese pericolosa con Lasagna: lancio dalla distanza di Pezzella per il numero 15 bianconero che controlla con il tacco e conclude di prima intenzione verso lo specchio, costringendo Donnarumma a rifugiarsi in corner. I ragazzi di Oddo prendono coraggio e ci riprovano al 42′: De Paul (piuttosto in ombra fino a questo momento) recupera un pallone nel mezzo e arriva sul fondo, crossa per Lasagna che tenta la deviazione di testa. ma non riesce a inquadrare lo specchio d’un soffio. Nella ripresa, al 6′ minuto rossoneri ancora pericolosi con Suso che da pochi passi dalla porta friulana lascia partire un tiro-cross che finisce fuori di pochissimo. Sul rovesciamento di fronte, De Paul arriva sul fondo crossa al centro per Lasagna che viene atterrato in area da Romagnoli, ma il direttore di gara Manganiello, dopo un rapido consulto con l’assistente al Var, decide di non assegnare il penalty. Al 19′ Oddo effettua il primo cambio del match: fuori Pezzella, dentro Widmer. Al 22′ si registra un epsiodio-chiave: Calabria, già ammonito, commette un fallo su Jankto nella metà campo bianconera e Manganiello estrae il secondo giallo. In superiorità numerica, l’Udinese acquista coraggio e prima con Behrami, poi con Lasagna sfiora l’1-1. Gattuso, dunque, corre ai ripari e al 25′ inserisce Antonelli per Bonaventura. Tre minuti dopo Kalinic prende il posto di Andrè Silva e al 29′ Oddo esaurisce i cambi inserendo Balic al posto di Behrami. Al 30′ Udinese ancora pericolosa con Lasagna la cui conclusione a distanza ravvicinata viene parata incredibilmente da Donnarumma. Ma il gol è nell’aria e arriva al 31′: praticamente dalla linea di fondo Lasagna effettua un tiro-cross verso lo specchio che viene leggermente deviato da Bonucci con Donnarumma che involontariamente devia nella sua stessa porta (1-1). Al 34′ anche Gattuso termina i cambi: fuori Calhanoglu, dentro Borini. Nei minuti finale è ancora la formazione di Oddo a proporsi dalle parti di Donnarumma, ma nemmeno i 3 minuti di recupero concessi da Tagliavento sono stati sufficienti per consentire ai friulani di strappare i tre punti. Dopotutto, però, questo pareggio vale quanto una vittoria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy