Udinese, robe da Matos

Udinese, robe da Matos

Udinese che passa in vantaggio, ma che non convince a pieno: un pollo dopo il brodino. Troppo chiusa dietro per fare male e chiudere la gara. L’Empoli gioca e crea, ma paga anche la poca concretezza e un ottimo Karnezis. Insomma l’Udinese è ancora convalescente, ma con un Matos e un Hallfredsson che convincono.

Un altro piccolo pasto per andare avanti: nell’ospedale bianconero dal brodino siamo passati al pollo, ma tanto può bastare quando si è convalescenti. il bicchiere dell’Udinese, dopo Empoli, può essere visto mezzo pieno o mezzo vuoto.

Se si considera la continuità, allora specie sotto il profilo della prestazione i due punti arrivati tra Lazio e Empoli danno morale anche se non classifica. Se si guarda il bicchiere dall’altra parte ci si rende conto che alle ultime 5 gare si sono presi due punti su 15, con una miseria di 3 gol segnati e troppi subiti. Insomma ai lettori la scelta, anche se onestamente questa Udinese sembra continuare a chiedere fiducia.

La prestazione, come detto, è stata confortante soprattutto in mezzo dove Hallfredsson sembra poter davvero dare spessore. Ma è piaciuto tanto Matos, che ha portato scompiglio in avanti con la sua velocità.

Ma permangono anche i problemi: troppo difensiva questa Udinese contro un Empoli eh ai punti avrebbe meritato anche di più e con Karnezis ancora una volta migliore in campo.  Insomma un pari dalle due vedute, che dev’essere assolutamente capitalizzato a Milano, dove l’Udinese è attesa da un’altra prova di carattere per prendere almeno un contorno dopo il brodino e il pollo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy