Udinese, segnali di nervosismo che a Cagliari non devono esistere

Udinese, segnali di nervosismo che a Cagliari non devono esistere

Danilo protagonista, ma anche altre piccole situazioni fanno penare che in casa Udinese serpeggia il solito nervosismo. Che Delneri deve tenere assolutamente a bada, con le buone o con le meno buone

Commenta per primo!

Danilo, chi si rivede! Non il giocatore che dà sicurezza in difesa, ma quello che pianta grane nello spogliatoio. Quanto accaduto in allenamento mercoledì non è una novità, ma è un segnale preoccupante. Un focolaio che evidentemente non is mai spento e denota come questo spogliatoio non sia facile.

Colpa soprattutto della tanta concorrenza dove nessuno ha il posto fisso con l’arrivo di Delneri. Anche se Danilo ha sempre giocato e segnali di una sostituzione non ce n’erano. Forse. O forse è stat solo una giornata no, forse la pioggia di Udine mal si addice a un scarterei brasiliano.Vai a capire cos’0è frullato per la testa del difensore che ora rischia di essere escluso dalla trasferta di Cagliari e, forse, anche di perdere la fascia di capitano (già discussa ampiamente in estate).

Un episodio che verrà probabilmente chiuso, i panni sporchi si lavano in casa del resto, ma i cui strascichi lasciano aperte domande se davvero questo spogliatoio al di là delle frasi di facciata (e obbligate) sia davvero coeso. C’è chi risponde che preferisce genere che si danna anche in allenamento: vero, ma quando si fanno entrate al limite su tre compagni non è questione di impegno, ma di incoscienza.

Ora a Cagliari Delneri deve far meno anche a Felipe, per questo pensare a una difesa con Widmer, Wague, Angella e Adnan non è utopia. Ma sulla sinistra attenzione a Faraoni, che da tempo ha recuperato e prova in questo ruolo.
In mezzo Hallfredsson (assieme Thereau) ha svolto un differenziato, ma non dovrebbe mancare. Se la giocherà con Fofana e Badu. Davanti il francese invece avrà certamente Zapata vicino, poi uno tra Matos (colpito duro anch’egli da Armero) e De Paul.

Segnali di tensioni, segnali di qualche vecchio problema ancora da guarire, segnali che a Cagliari non devono assolutamente emergere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy