Udinese, tutti sulla corda in vista del Sassuolo

Udinese, tutti sulla corda in vista del Sassuolo

De Canio fin dal primo giorno vuole tenere tutti i bianconeri sulla corda: riazzerare tutto per farsi trovare pronti. Intanto l’Udinese che giocherà a Reggio potrebbe ripartire dalla difesa a tre e da qualche novità.

Commenta per primo!

L’Udinese di De Canio che si presenterà a Reggio Emilia domenica prenderà forma solo all’ultimo: il primo obiettivo del nuovo tecnico bianconero è riportare entusiasmo nel gruppo, facendo sentire tutti in ballo. Nessuna preclusione verso nessun componente della rosa. Sarà la forma migliore a decretare chi andrà in campo contro la squadra di Di Francesco.

L’idea che sta prendendo piede però è il ritorno immediato alla difesa a tre, quella che anche in sede di presentazione De Canio ha indicato come quella più congeniale a questa squadra. Non è da escludere però, che vista l’impellenza di aver fare punti, si attui un 4-4-2 ordinato nei ruoli.

Ogni decisione, come detto, verrà rimandata all’ultimo. Intanto il tecnico chiede al gruppo velocità di esecuzione  nelle azioni. Prove tutte di prima, verticalizzazioni veloci, questi sono i primi ingredienti della ricetta che sta preparando per rivitalizzare la squadra.

Ma come detto è fondamentale recuperare mentalmente alcuni elementi, per questo tutti partono alla pari.

In sintesi, la formazione con la difesa a tre che potrebbe essere schierata potrebbe vedere Karenzis tra i pali, Heurtaux, Danilo e Felipe dietro. Widmer e Armero sulle fasce, mentre come centrali attualmente quelli che stanno meglio sono Hallfredsson e Kuzmanovic, mentre come regista attenzione a Balic che si è inserito molto bene nel gruppo. Davanti tutti in gioco, con Di Natale che appare davvero rinfrancato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy