Udinese verso l’ultima stagionale. Da decidere la sede del ritiro

Udinese verso l’ultima stagionale. Da decidere la sede del ritiro

Ultima settimana di lavoro per l’Udinese di Stramaccioni. I bianconeri dovrebbero ricevere il ‘rompete le righe’ subito dopo la gara col Cagliari.
Un mese di ferie, poi indicativamente, dal primo luglio tutti di nuovo al lavoro per preparare la stagione del rilancio nel nuovo stadio. Per quanto concerne il ritiro non c’è ancora nulla di ufficiale, Andrea Stramaccioni sta visitando alcune strutture: per adesso appare certo solo che non sarà ad Arta. Forni, Tarvisio, Austria, un’ulteriore località in zona ma non specificata appaiono ad oggi le soluzioni.
Per l’ultima giornata, intanto, il tecnico bianconero dovrà fare a meno di Orestis Karnezis: il portiere greco, infortunatosi contro il Sassuolo, ha rimediato un forte trauma contusivo al ginocchio sinistro, nulla di grave, ma è meglio usare cautela. Al suo posto Simone Scuffet, per il quale si prospetta il prestito a fine stagione, come già sottolineato in altro articolo: per la nuova stagione l’Udinese punta sulle certezze, il portierone di Remanzacco sarà mandato un anno in prestito per poi tornare con il giusto bagaglio di esperienza.

In tema portieri da registrare che Meret è stato convocato per uno stage a Coverciano nati tra il ’97 e il 2000.
Per l’ultima al Sant’Elia dubbi anche per Maurizio Domizzi, alle prese con un dolere al piede che l’ha tenuto fuori nell’ultima gara casalinga. Squalificati Kone e Guilherme, ancora fuori per infortunio Hallberg ed Evangelista. Martedì in mattinata la ripresa, mentre il programma settimanale prevede giovedì pomeriggio, alle 16.30 a Rivolto, il tradizionale Memorial Boldarino, partita che si svolge da anni per commemorare Matteo Boldarino, figlio del giardiniere dei bianconeri Mario.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy