Visto dall’Eco di Bergamo: Colantuono sistematico del 4-4-1-1

Visto dall’Eco di Bergamo: Colantuono sistematico del 4-4-1-1

Com’è Stefano Colantuono? E’ un po’ la domanda che si pongono in molti a Udine in questo periodo. Chi l’ha conosciuto da vicino per tutti gli anni a Bergamo, è il collega Simone Pesce dell’Eco di Bergamo che prova a tracciarne un profilo per i lettori di MondoUdinese: “E’ un sistematico del 4-4-2, all’Atalanta le cose migliori le ha fatte con questo modulo, anzi con il 4-4-1-1. Le fortune sono state costruite da qui. E’ un allenatore molto pragmatico, non di certo uno che fa un gioco spumeggiante. Non è un profeta del calcio champagne, ma è concreto, molto bravo a sfruttare i giocatori a disposizione, soprattutto a primavera sbocciano le sue squadre. Passa per essere un motivatore, questo è il suo punto forte: chiede sempre un gioco fisico, gli piacciono i difensori grossi, un centrocampo aggressivo”.

Fuori dal campo il neo tecnico dell’Udinese è visto così: “Dal punto di vista caratteriale racconto solo che a Bergamo c’erano due fazioni: i pro che lo difendevano sempre per i risultati fatti, dopo Delneri del resto è quello che ha fatto meglio. Poi c’erano i contro: una parte di tifosi non l’ha mai amato per il gioco sparagnino,molto difensivo. Caratterialmente è un po’ introverso, anche un po’ permaloso, sanguigno! Ma sa il fatto suo”.

COLANTUONO: L’UOMO GIUSTO?
[wpdevart_poll id=”2″ theme=”16″]

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy