Zapata lancia messaggi d’amore a Udine: “Qui sto benissimo”

Zapata lancia messaggi d’amore a Udine: “Qui sto benissimo”

Zapata ha recuperato a pieno dall’infortunio e la sua presenza in campo si sente. Lui afferma di stare benissimo all’Udinese, intanto sogna anche la Nazionale

Commenta per primo!

La sua mancanza si è sentita eccome. Duvan Zapata non è uno che passa inosservato alle difese avversarie e anche a Empoli il colombiano lo ha dimostrato con una rete che a conti fatti è risultata pesante. Prima della partita contro il Milan, il 24enne ha parlato al quotidiano  AS del suo sogno di raggiungere la Nazionale di Jose Pekerman. Si tratta di “un desiderio, una illusione” per l’ex giocatore dell’America de Cali e del Napoli, ma comunque un sogno concreto e segnerà con continuità.

Mi sento benissimo. Lentamente sto tornando ai livelli prima dell’infortunio. Partita dopo partita torna la fiducia nei miei mezzi, anche grazie all’ottimo lavoro che ho fatto con tutto il personale medico e di fisioterapisti“, ha dato il bomber che ha parlato anche della differenza che ha trovato tra Napoli e Udine. “La verità è che sembra essere in due paesi diversi. Udine è totalmente diversa da Napoli. Anche le squadre hanno stili diversi. Qui a Udine mi sento benissimo, la mia famiglia sta bene e io mi sento bene in questo club“.

Intanto in squadra è arrivato anche Pablo Armero, suo connazionale: “Sono molto felice per lui. Abbiamo trascorso un po’ di tempo insieme a Napoli e sono felice di trovarlo qui: non mi sento così solo, per così dire!”.

Intanto a Milano contro il Milan ci sarà di fronte un altro bomber, Carlos Bacca: “Sarà una partita difficile per noi. Ci stiamo preparando molto bene, però, per portare a casa qualche punto. Bacca sembra essere una grande persona, anche  alcuni colleghi me lo dicono. Sta attraversando un grande momento“.

Infine la Nazionale:  “Si tratta di un desiderio, una illusione il poter indossare la maglia della Selezione. Devo continuare a fare bene con l’Udinese sfruttano a pieno le occasioni che mi verranno concesse“, conclude Zapata.

.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy