I voti dei quotidiani sportivi e locali

I voti dei quotidiani sportivi e locali

I voti dei tre quotidiani sportivi e quelli locali dopo Udinese-Roma

Commenta per primo!

TUTTOSPORT

KARNEZIS 6 – Reattivo su El Shaarawy (5′ pt) e Dzeko (40′ st).
FARAONI 5 – Fino alla gara con la Roma aveva sommato 2 presenze: l’errore sul rigore è frutto della ruggine accumulata in questi mesi.
DANILO 5 – Legge malissimo l’azione del gol e perde regolarmente Dzeko.
FELIPE 5,5 – Pure lui è alquanto incerto in difesa. Per lo meno costringe Szczesny alla parata più difficile di giornata.
SAMIR 6 – Intraprendente.
FOFANA 5 – Perde troppi palloni e non fa mai cambiare marcia alla squadra.
KUMS 5,5 – Non riesce a mettere argine al centrocampo avversario. EWANDRO – N.G.
JANKTO 5,5 – Si sbatte, ma non incide.
PERICA 5 – Mai pericoloso.
DE PAUL 6,5 – Impegna due volte Szczesny ed è l’unico che pare non rassegnarsi al ko.
ZAPATA 5 – Ha vita dura tra i due centrali avversari.
HALLFREDSSON 5,5 – Presenza impalpabile.
THEREAU 5,5 – Lavoro sporco in copertura, manca però una facile occasione (43′ pt) da ottima posizione.
DELNERI 5 – Tre partite 0 punti: il suo 2017 finora è una Caporetto.

CORSPORT

DE PAUL 7 – Già nella partita d’andata aveva provocato fastidi. Anche in questa occasione è piuttosto pericoloso: due volte sfida Szczesny  superare i propri limiti.
KARNEZIS 6,5 – Da subito sotto pressione, concede un gol senza colpe personali e ne evita almeno altri due.
DANILO 6 – Tra i due centrali difensivi è il più scaltro.
SAMIR 6 – Piede e spirito interessanti. Dalle sue parti è dura.
FOFANA 6 – Una gazzella, anche se non sempre disciplinata.
HALLFREDSSON 6 – Entra per riequilibrare l’assetto. E fa la sua parte.
DELNERI 6 – Aggredito nei primi minuti, rischia di affondare. Ma in conclusione, per tutti e due i tempi la sua Udinese regge.
FARAONI 5,5 – Ingenuo e sfortunato sul rigore. In difficoltà contro El Shaarawy.
FELIPE 5,5 – Meglio nell’area avversaria che nella sua. In ritardo sul gol di Naiggolan.
KUMS 5,5 – Dovrebbe garantire solidità alla difesa, Invece lascia il semaforo verde acceso.
ZAPATA 5,5 – Il ruvido duello con Fazio è una delle chiavi della partita.
JANKTO 5,5 – Non riesce a ripetere la scintillante prestazione contro l’Inter. Corre molto a vuoto.
PERICA 5,5 – E’ il cambio d’assalto di Delneri. Tuttavia non produce molto.
THEREAU 5 – La vera delusione. Becca pochi palloni. E quelli che incrocia, li sbaglia.

GAZZETTA

KARNEZIS  6,5 – Dzeko è nella giornata del buon samaritano (per i portieri) male tre parate sul bosniaco e quella su El Shaarawy valgono il podio.
FARAONI 5,5 – Negligente e sfortunato sul rigore. Però poca spinta, con De Paul che lo incita ad avanzare.
DANILO 5,5 – Sul gol non chiude (e Felipe si fa scavalcare dal lancio di Strootman). Soffre Dzeko.
FELIPE 6 – Qualche responsabilità sul gol, ma chiude meglio del collega e va a sfiorare il pari di testa.
SAMIR 6,5 – Dove Bruno Peres aggredisce e Nainggolan si allarga: ma regge. E nella ripresa è spesso l’ultimo in chiusura.
FOFANA 5,5 – Fisico e corsa, ma testa per aria e fuori posizione. Il 4-2-3-1 lo obbliga a stare basso. Passo indietro.
KUMS 6 – Nainggolan è irraggiungibile, però guadagna dal cambio di modulo. La coppia Paredes-Strootman è superiore, ma dà ordine.
EWANDRO 5 – Dentro per Kums, ma non ce n’era bisogno. Affolla l’attacco ma si perdono i collegamenti in mezzo.
JANKTO 6 – Non quello visto contro l’Inter, ma dà profondità. Sostituirlo non è una gran mossa.
PERICA 6 – Dà vivacità, fa pressing, tira. Un po’ egoista ma, come sempre, il suo ingresso si sente.
DE PAUL 6 – Ingenuità frequenti, ma anche belle cose, comprese ripartenze e cross. Senza risparmiarsi.
ZAPATA 6 – Non riesce ad andare al tiro, però fa salire la squadra aprendo spazi. Altro cambio (con Hallfredsson) che non convince.
HALLFREDSSON 5,5 – Un po’ di ritmo in mezzo, ma Kums bastava.
THEREAU 5 – Movimento sul fronte d’attacco sprecato malamente in zona gol e dintorni.
DELNERI 5,5 – Dopo il rigoraccio di Dzeko è bravo ad aggiustare l’Udinese passando dal 4-3-3 al 4-2-3-1. Ma poi, togliendo Jankto e Zapata, la impoverisce.

MESSAGGERO VENETO

KARNEZIS 6,5 – Dopo 5 minuti si distende sulla sua sinistra per deviare in calcio d’angolo il destro di El Shaarawy. Ringrazia Dzeko che spara alle stelle il rigore, poi tiene in partita fino all’ultimo secondo l’Udinese neutralizzando il piattone del centravanti bosniaco. Legge con qualche attimo di ritardo due situazioni in cui deve uscire con le mani.
FARAONI 5,5 – All’inizio concede qualche metro di troppo a El Shaarawy che infatti ne approfitta prima andando alla conclusione e poi poi procurando il calcio di rigore con un tocco di mani evitabile. Poi è bravo a non abbattersi e a giocare discretamente in fase di copertura. Dovrà fare molto di più da qui in avanti in fase propositiva.
DANILO 5,5 – Arriva a chiudere con un pizzico di ritardo su Nainggolan. Come dice Delneri è anche un po’ sfortunato visto che il pallone gli passa tra le gambe ma dieci minuti prima si era fatto sorprendere dal lob con il quale Dzeko era stato smarcato davanti a Karnezis. Da quel momento si riprende solo nel finale, con la squadra sbilanciata in avanti, lascia qualche metro di libertà al diretto avversario.
FELIPE 6 – Avrebbe pagato chissà cosa per fare un dispetto al suo maestro Spalletti che alla fine abbraccia con tanto affetto. E Feli ci prova davvero con un colpo di testa violento ma un po’ troppo centrale sul quale Szczesny riesce a metterci le manone. Più convincente rispetto al compagno di reparto, anche se nel finale sbaglia un controllo ed è costretto a fermare Dzeko prendendosi un cartellino giallo.
SAMIR 6,5 – L’Udinese ha davvero trovato un signor difensore. Sarà pure un centrale, ma la sua bravura è quella di non far capire che a sinistra è un adattato. Spinge il giusto, e dietro concede poco  e niente. Come già con l’Inter, è impressionante nel finale quando piazza una diagonale prepotente mangiandosi Dzeko. E’ il più pronto dei tanti giovani talenti bianconeri.
FOFANA 5 – Dopo le scoppiettanti prestazioni delle prime gare della gestione Delneri, il francese sembra essersi preso una pausa di riflessione. D’accordo che di fronte ha un ‘muro’ come Strootman, ma da uno con la sua sfacciataggine ci aspettavamo più coraggio e intraprendenza. Come con l’Inter, è in impennata il numero di palloni persi.
KUMS 5,5 – Inizialmente viene travolto in mezzo dalla marea giallorossa, tant’è che a un certo punto Delneri sembra invertirlo di posizione con Fofana. E quell’Hallfredsson che va a scaldarsi dopo mezz’ora fa pensare a un cambio immediato. Si riprende un po’, ma solo un po’. Sua la punizione per il colpo di testa di Felipe.
JANKTO 6 – Fin dall’inizio sembra il bianconero meno timoroso. Piazza un paio di progressioni, mette due palloni in mezzo. Non avrà ripetuto la brillante prestazione con l’Inter, ma non meritava il cambio. Esce solamente perchè Delneri ha deciso di cambiare assetto.
DE PAUL 6 – Sbaglia tanto ma si dà anche un gran da fare. Sono suoi i due palloni d’oro sul finire del primo tempo che Thereau e Zapata non riescono a trasformare in gol. Da rivedere quando si tratta di calciare in porta: sul destro respinto dal portiere giallorosso poteva fare meglio.
ZAPATA 6 – Non arriva sul cross di De Paul perchè ostacolato irregolarmente da Fazio. Fa a sportellate con i centrali giallorossi e non tira mai in porta. Quando esce lui, l’Udinese non arriva quasi mai più in area.
THEREAU 5 – Il capocannoniere bianconero incappa in una giornata negativa. Sbaglia un gol quasi a porta vuota, nel finale tenta la conclusione da posizione defilata invece di mettere la palla in mezzo. Per dirla alla romana: ieri Cyril, un po’ come Fofana, si è scansato.
PERICA 5 – Egoista quando va al tiro con il sinistro, poco reattivo in una mischia. Sbaglia partita e poi sbaglia anche nel post alzando la voce.
HALLFREDSSON 6 – Subentra a Zapata e va in mezzo cercando di dare ordine e protezione alla difesa.
EWANDRO S.V. – Gioca un quarto d’ora.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy