I voti dei quotidiani sportivi e locali

I voti dei quotidiani sportivi e locali

Tutti i giudizi all’Udinese dopo il ko di Empoli

Commenta per primo!

TUTTOSPORT

KARNEZIS 6 – Poco impegnato, incolpevole sul gol.
FARAONI 5 – Si fa sovrastare da Mchedlidze
DANILO 6 – Non combina guai, il più sicuro
FELIPE 6 – Svolge il suo compito e non ha colpe sul gol.
SAMIR 5,5 – Si fa mettere in mezzo nell’azione che porta all’1-0
FOFANA 6 – Grande densità in mezzo, ma davanti non si fa notare
HALLFREDSSON 5,5 – La sua presenza è preziosa: commette molti falli e rischia il rosso.
KUMS 5 – Fa poco
JANKTO 6,5 – Grande qualità e facilità di corsa, è il più pericoloso.
MATOS N.G.
DE PAUL 5,5 – Tanto fumo, poco arrosto
ZAPATA 5,5 – Nella morsa dei difensori azzurri, combina poco.
PERICA 5 – Peggio del compagno
THEREAU 6 – Tira poco in porta, ma è una presenza fissa davanti
DELNERI 5,5 – Gara preparata bene, ma i cambi non funzionano.

CORSPORT

KARNEZIS – 6 FARAONI – 6 DANILO – 6 FELIPE – 6,5 SAMIR – 6  FOFANA – 6 HALLFREDSSON – 5,5    KUMS – 6 JANKTO – 6,5 MATOS – S.V. DE PAUL – 6,5 ZAPATA – 5 PERICA – 6 THEREAU – 6 DELNERI – 6

GAZZETTA

KARNEZIS 6 – In cielo svetta con i pugni. Non può nulla sul gol di Mchedlidze.
FARAONI 5 – Patisce le incursioni di Pasqual. Sovrastato da Mchedlidze sull’1-0.
DANILO 6 – Concreto ed efficace, lui: pallone in tribuna quando serve.
FELIPE 6 – I palloni alti sono tutti suoi. Gara attenta.
SAMIR 5,5 – Qualche sbavatura. L’1-0 origina dal suo lato.
FOFANA 5,5 – Avvio promettente, non pervenuto negli ultimi 16 metri.
HALLFREDSSON 6 – Giro palla laborioso, ma almeno è un buon frangiflutti. Rischia il rosso.
KUMS 6 – Un recupero provvidenziale su Thiam nei titoli di coda.
JANKTO 6,5 – Sinistro ispirato, si guadagna la pagnotta. Buon combattente. MATOS – S.V.
DE PAUL IL MIGLIORE 6,5 – Recupera 11 palloni (record in un match di A) impacchetta 6 cross, tiene viva l’Udinese. La prova disarmante col Sassuolo al Mapei Stadium è un lontano ricordo.
ZAPATA 5 – L’ultimo suo gol a Bergamo, più di un mese fa. Non combina granchè in area di rigore.
PERICA 5 – Vuole più spazio, ma quello che gli viene concesso non lo sfrutta proprio.
THEREAU 5 – Una giocata di qualità  e 3 sponde nei primi minuti, poi il buio.
DELNERI 5,5 – Ultimi minuti ancora fatali, segno che c’è da lavorare tanto nella gestione delle partite.

MESSAGGERO VENETO

SV KARNEZIS Paradossale che non prenda voto, ma non fa nemmeno una parata. Le due uniche conclusioni dell’Empoli nei primi 45’ non sono nello specchio. Malinteso con Danilo: chiama la palla con un po’ di ritardo quando il compagno ormai sta intervenendo di testa. Sul gol il pallone si deposita all’incrocio.
5 FARAONI Soffre poco e niente in fase difensiva. Azzarda una conclusione di destro dalla lunga distanza che finisce abbondantemente a lato. Nella ripresa cala: non appoggia con continuità De Paul, troppo molli un paio di cross poi si fa anticipare in occasione del gol-partita.
6 DANILO Il solito vizio di lanciare la palla lunga (spesso è impreciso), ma anche un provvidenziale intervento a metacampo per interrompere un pericoloso contropiede targato Maccarone. La sua gara non cambia nella ripresa.
6 FELIPE Idem come sopra o quasi. Rispetto al compagno, però, sembra più lucido in chiusura e anche in fase di palleggio. Tra i meno colpevoli di questa brutta prestazione.
5,5 SAMIR Bellusci salta nella sua zona di competenza quando va a sfiorare il palo con un colpo di testa. E concede troppo spazio a Veseli che crossa il pallone vincente per la testa di Mchedlidze. Certe leggerezze fanno la differenza.
5 FOFANA Prestazione timida nei primi 45’. Sbaglia il controllo, ma decide comunque di caricare il destro venendo respinto. Un dribbling di troppo quando potrebbe innescare la ripartenza di De Paul. E anche nella ripresa è poco intraprendente. Il destro al volo bloccato da Skorupski era a gioco fermo.
5,5 HALLFREDSSON Bene in fase di contenimento, anche contro un “peperino” come Pucciarelli. Perde soltanto un brutto pallone e si prende un cartellino giallo per un intervento in ritardo sulla trequarti. Nella ripresa, però, va in confusione e rischia di lasciare la squadra in dieci. Gigi Delneri opportunamente lo toglie.
6 JANKTO Il bianconero più convincente nel primo tempo. È lui a mettere la palla in profondità per Zapata è lui a cannoneggiare un sinistro al volo splendido per coordinazione e potenza, ma un po’ troppo centrale. Nella ripresa si sposta più sulla sinistra e piazza un paio di traversoni. Non c’è mai nessuno pronto.
6 DE PAUL La giocata migliore è quella con la quale mette in moto il mancino di Jankto. Poi qualche errore di scelta e tecnico: perde due palloni che innescano le ripartenze toscane e sulla seconda Hallfredsson deve prendersi il cartellino giallo. Nella ripresa è l’unico che dimostra cuore e intraprendenza. Lascia il campo sconsolato e con la maglia che gli copre il volto.
4 ZAPATA Quando Jankto lo mette in moto sbaglia lo stop e invece di attaccare la porta si allarga: quasi impossibile a quel punto battere Skorupski che infatti respinge. Tiene poco e male la palla, sembra quasi svogliato, con la testa da un’altra parte: ma sa che c’è quasi un intero girone di ritorno da giocare? E quando viene sostituito non va a dare la mano al compagno che subentra. Non si fa così.
4 THEREAU Più largo sulla sinistra che centrale a cercare la giocata decisiva nei primi quarantacinque minuti, più in mezzo al campo nella ripresa. Il risultato, però, è sempre lo stesso: nessuna giocata degna del suo talento. Ha cominciato malissimo il 2017: è vero che non è al meglio fisicamente ma da lui ci si aspetta qualcosa in più.
4 PERICA Fatti non parole diceva un vecchio spot. Il croato che si è lamentato per un impiego a suo dire troppo ridotto non sfrutta l’occasione che Delneri gli regala. Entra a mezz’ora dalla fine, a partita ancora tutta da giocare ma non si rende mai utile con una giocata degna di questo nome. Non sa giocare spalle alla porta e, vogliamo dirlo, non sembra pronto per la serie A.
5,5 KUMS Entra al posto di Hallfredsson. Un paio di volte si fa trovare fuori posizione, nel finale buon recupero su Thiam lanciato in contropiede.
SV MATOS Sta entrando Adnan quando l’Empoli segna. A quel punto Delneri manda in campo il brasiliano. La frittata è già fatta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy