Udinese: I voti dei quotidiani locali

Udinese: I voti dei quotidiani locali

Commenta per primo!

I voti dei quotidiani locali all’Udinese sconfitta in casa dall’Empoli.

MESSAGGERO VENETO

7 KARNEZIS É bravo a uscire subito sui piedi di Maccarone e anche a non toccarlo: sarebbe stato rigore ed espulsione. Nella ripresa piazza un super intervento sul destro di Saponara, non impeccabile nella respinta di pugni sulla conclusione di Paredes ma si riscatta con un altro grande intervento su Saponara. Sul primo gol non vede partire il tiro, sul secondo deve inchinarsi a Maccarone.
6 WAGUE Usa nel modo giusto la sua forza fisica contro gli attaccanti dell’Empoli. Specialmente nel primo tempo si prende gioco degli avversari che transitano nella sua zona e anche nella ripresa non è lui a commettere errori che pesano sulla sconfitta.
5 DANILO Aveva giocato una partita di grande sostanza fino all’ultima azione. Sarà anche stato sfortunato a scivolare, sta di fatto che se non fosse caduto da solo forse Maccarone non sarebbe riuscito a inventarsi quel gran diagonale. L’errore pesa come un macigno sul suo voto.
6 PIRIS Ci mette il solito impegno e la solita applicazione. Pucciarelli e Maccarone sono, come lui, due brevilinei e non li soffre. Era lui a tenere in gioco BigMac nell’azione del gol annullato per offside.
5 EDENILSON Come con la Lazio non riesce a esprimersi sulle frequenze che l’avevano visto protagonista con Juve e Palermo. A un certo punto Colantuno lo inverte di posizione con Badu, ma la decisione non sortisce gli effetti sperati.
5 BADU Tanta buona volontà, una buona corsa ma quando si tratta di giocare il pallone la percentuale di errore continua a essere troppo alta. Alla lunga perde il duello con Croce che rispetto a lui ha piedi decisamente più educati.
5,5 ITURRA Recupera un notevole numero di palloni ma poi non li gioca con la necessaria precisione. Per la terza partita su quattro si prende un cartellino giallo evitabile. Saponara continua a puntarlo e a quel punto Colantuono è costretto a sostituirlo per non rischiare di restare prestissimo in inferiorità numerica.
4 KONE Dopo l’erroraccio con la Lazio gioca un discreto primo tempo. Sia chiaro, niente di eccezionale ma almeno lotta, rientra e piazza un paio di cambi di gioco niente male. Nella ripresa torna a indossare i panni del protagonista negativo con due ammonizioni nel giro di pochi minuti che lasciano l’Udinese in inferiorità numerica. Quello dell’espulsione facile è un vizietto che non riesce a togliersi (ricordate lo scorso anno proprio a Empoli?).
6 ADNAN Primo tempo disciplinato, ripresa sulla difensiva. Quando l’Udinese rimane con un uomo in meno è uno dei pochi a tentare di uscire dal guscio dimostrando un po’ di carattere e personalità 6 ZAPATA Se non avesse messo in porta il “cioccolatino” offertogli da Totò, sarebbe stato da insufficienza piena. La sensazione è che con il capitano non ci sia grande chimica. Nel primo tempo fa più la seconda punta, nella ripresa si inverte spesso di posizione con Di Natale.
6,5 DI NATALE Mezzo gol è suo. É vero che lo lasciano libero, ma lui si gira con una rapidità sorprendente e sul pallone che deposita sulla testa di Zapata c’è scritto: basta spingere. Sarà un caso ma uscito lui la squadra, come già lo scorso anno, perde sicurezza e personalità. É ancora di un altro pianeta rispetto agli altri.
6 BRUNO FERNANDES Gli spetta l’ingrato compito di andare a marcare Saponara. Non è il suo mestiere, ma piazza un paio di recuperi preziosi, tenta anche un assolo sulla sinistra. Non si può rinunciare alla sua qualità, ma nemmeno chiedergli di fare il centrale davanti alla difesa.
5,5 AGUIRRE É vero che si ritrova a giocare isolato là davanti ma l’approccio alla partita doveva essere un altro. Un giovane in quelle situazioni deve giocare con il coltello tra i denti.
5,5 MARQUINHO Entra qualche istante dopo il gol dell’1-1 dell’Empoli. Il suo compito è quello di cercare di gestire palla per far trascorrere i minuti. Fa quello che può nella situazione più difficile.

IL GAZZETTINO

KARNEZIS 7  Splendida la sua parata nel finale di Saponara
WAGUE 6 – Abbastanza bene nel suo debutto stagionale. Ha fatto valere soprattutto la sua fisicità.
DANILO 5,5 – Ha sulla coscienza il gol del 2-1. Si è fatto sorprendere sul lancio-assist di Saponara per il bomber e ha chiuso con colpevole ritardo.
PIRIS 6 – Il migliore o il meno peggio tra i difensori. Ci ha messo anche il cuore che non guasta mai.
EDENILSON 5 – Il peggior Edenilson della stagione. È parso stanco, impreciso, insomma non ha mai inciso, solamente nel finale si è svegliato con alcuni numeri dei suoi.
BADU 5,5 – Generoso, ha corso parecchio, ma a scapito della precisione. Non ci siamo ancora.
ITURRA 6 – la sua prova è stata rivalutata dopo l’entrata in campo di Fernandes. Senza il cileno il sistema difensivo bianconero non ha saputo resistere agli attacchi dell’Empoli. Probabilmente è stato richiamato perché era già stato ammonito, altrimenti la sua uscita non si spiega proprio.
(8’st FERNANDES 5,5 – Non è regista e fuori ruolo si è rivisto il Fernandes della passata stagione, pasticcione oltre il lecito, anche nervoso).
KONE 5 – Croce e delizia dei bianconeri. Ancora una volta decisivo in negativo. Ancora una volta ha rovinato una prestazione che sarebbe stata positiva. È vero che il suo intervento (il secondo) su Paredes non era meritevole del giallo, ma doveva evitare di entrare troppo duro sull’avversario.
ALI ADNAN 5,5 – Vedi Edenilson, anche se rispetto al brasiliano si è reso protagonista di un primo tempo sicuramente all’insegna della sufficienza. Deve imparare a difendere meglio.
DI NATALE 6,5 – Il suo primo tempo è stato notevole. Totò si è messo al servizio della squadra, l’assist a Zapata è stato un gioiello di bravura, ma si è segnalato per altre due magie. Nel secondo tempo lo abbiamo visto anche nella meta campo bianconero a rincorrere l’avversario, poi vinto dalla fatica è stato sostituito.
(23’st AGUIRRE 5,5 – È entrato nel momento più difficile dell’Udinese e ne ha risentito)
ZAPATA 6,5 – Mezzo voto in più per il primo gol in bianconero. Sicuramente cresce settimana dopo settimana.In ogni caso poteva gestire meglio un paio di palloni all’inizio della ripresa.
(28’st MARQUINHO 5,5 – Includente, pasticcione, anche se generoso).
ALL. COLANTUONO 5,5 – Il cambio Iturra con Fernandes alla fine è stato determinante.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy