Udinese: i voti dei quotidiani locali

Udinese: i voti dei quotidiani locali

A seguire i voti dei quotidiani locali all’Udinese vincitrice sul campo del Verona.

MESSAGGERO VENETO

7 KARNEZIS Nel primo tempo la traversa che respinge il destro di Tachtsidis gli è amica. Nella ripresa si erge a protagonista bloccando il destro di Nico Lopez, uscendo a neutralizzare il tocco di Jankovic e allungandosi sulla punizione di Marquez.
7 WIDMER Creargli lo spazio per permettergli di piazzare le sue accelerazioni è una delle armi preferite dell’Udinese. Sbaglia il primo cross, sul secondo Kone alza la mira, il terzo è perfetto per il tocco raffinato di Totò. Bene anche in difesa anche se nel finale rischia qualcosa su Agostini.
6,5 DANILO Se Luca Toni resta a secco il merito è di questo difensore che di brasiliano ha poco e di europeo tanto. Prestazione sempre sicura, in area usa tutto il mestiere possibile per non far calciare in porta i diretti avversari.
6,5 BUBNJIC Prestazione convincente e forse non è un caso che arrivi nel giorno in cui gioca centrale di sinistra in una linea a quattro. Deve coprire meno spazi e questo lo agevola. Evitabile l’ammonizione per un fallo su Toni a centrocampo con l’attaccante rossoblù spalle alla porta.
6,5 PIRIS E’ vero che Nico Lopez va alla conclusione tre volte, ma lui si fa prestare il fianco solamente in una occasione. Sono poi almeno quattro le situazioni in cui va a chiudere in maniera provvidenziale sul contropiede veronese. Una sicurezza.
6,5 PINZI Gioca da schermo protettivo davanti alla difesa. Ci mette grande attenzione, sagacia tattica e anche precisione nella costruzione della manovra. Insomma, un’altra prestazione da incorniciare in questo brillante finale di stagione.
6 ALLAN Non sarebbe stato umano se si fosse ripetuto, a distanza di pochi giorni, sui livelli della gara con l’Inter. Riesce a piazzare un paio di percussioni delle sue solamente nella seconda metà della ripresa.
6 GUILHERME Lui aveva giocato solo mezzora abbondante con l’Inter e quindi dal punto di vista fisico ci si aspettava qualcosa di più. Qualche pecca in fase di palleggio, ma nel complesso non demerita.
5,5 KONE Te lo aspetti trequartista invece fa la mezzala sinistra alle spalle delle due punte. Non trova mai i tempi di inserimento e quando ha la palla per colpire la spreca. Esce e si arrabbia moltissimo. Scena non bella. 5,5 PERICA Seconda partita da titolare. Non si ripete sulle frequenze di Genova: qualche errore di troppo negli appoggi, anche se il coraggio non gli manca. Mette a lato un colpo di testa da buona posizione.
6,5 THEREAU Il voto sarebbe sicuramente più alto se avesse capitalizzato le due clamorose occasioni capitategli. La prima la sbaglia dopo un assolo di cinquanta metri, la seconda per mancanza di lucidità. Segna in fuorigioco, innesca Widmer nell’azione decisiva e prende un palo Prestazione comunque importante.
8 DI NATALE Ormai si sono perse le parole per descrivere questo fantastico campione. Gli basta un guizzo per risolvere la partita e non con una giocata qualsiasi. Il colpo di tacco con cui devia in rete il cross di Widmer è un autentico gioiello. Sfiora il bis con un destro a giro che termina alto, offre un grande assist a Thereau.
5 BRUNO FERNANDES Prende il posto di Kone e si piazza largo a sinistra in una sorta di 4-4-2. Ha il torto di sprecare malamente almeno tre contropiede. L’errore più grave è quello con il destro dal limite dell’area che impedisce all’Udinese di andare sul 2-0. Non è sereno.
SV AGUIRRE Perde malamente un paio di palloni, altri due li gestisce meglio, compreso quello che porta all’espulsione di Marquez.

IL GAZZETTINO

KARNEZIS 7 – La solita saracinesca. Nel finale di gara l’Udinese ha evitato la beffa grazie a due suoi interventi.
WIDMER 6,5 – Diligente nel chiudere su Jankovic tanto che gli ha concesso le briciole; davvero bravo quando si è trattato di confezionare l’assit al grande Totò.
DANILO 6,5 – Ha dato vita a un duello intensissimo con Toni. Ma alla fine il vincitore è lui.
BUBNJIC 6,5 – Non ha fatto rimpiangere Domizzi. Il miglior Bubnjic della stagione, che non ha badato al sodo.
PIRIS 6,5 – Qualche volta ha patito l’esuberanza e la rapidità di Nico Lopez. Non sempre è stato preciso nell’appoggio. Nel finale, però, ha salvato sulla linea difendendo l’1-0.
ALLAN 5,5 – Una gara macchiata dall’inutile ammonizione subita per il più inutile dei falli su Marques. Ora salterà la Sampdoria. E’ piaciuto maggiormente nel primo tempo quando si è segnalato anche per due precisi cross. Almeno mezzo voto in meno per il fallo cui abbiamo fatto riferimento, sanzionato con il giallo.
PINZI 6 – Abile nell’agire da schermo all difesa. Sa tenere il campo come pochi e ciò gli consente di sopperire ad una cadenza che non è più elevata.
GUILHERME 6 – Il solito Guilherme che alterna qualche giocata d’autore a qualche errore marchiano. Ma giustamente non ha voluto strafare e alla fine ha stretto i denti.
KONE 6 – Più fumo che arrosto. Ha corso molto, anche a vuoto: non è stato sfortunato nelle conclusioni, ma era lecito che offrisse una prestazione più lineare, più ordinata.
FERNANDES 5,5 – Ha svolto il compitino con diligenza, nel finale ha sbagliato una facilissima palla mandando su tutte le furie il suo allenatore. Non è annata per lui.
THEREAU 6,5 – Finalmente è tornato ad essere convincente e continuo. Sta ritrovando una buona condizione. Geniale nello smarcare in area Widmer sul cross vincente per Di Natale, ma non è piaciuto nelle conclusioni anche perchè non è stato baciato dalla Dea Bendata. AGUIRRE S.V.
PERICA 5,5 – Benino come inizio, maluccio come proseguo del match. Non è ancora maturo per dare un buon contributo alla causa bianconera.
DI NATALE 8 – Straordinario. Unico. Il suo gol, il numero 206. E’ assolutamente insostituibile. Ancora una volta decisivo e si è segnalato anche in qualche prezioso recupero. Ha raggiunto Alessandro Del Piero nella classifica della fedeltà alla stessa maglia con 188 reti in bianconero.
STRAMACCIONI 6,5 – E’ un’altra Udinese da tre turni, e il merito è anche suo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy