Udinese, i voti dei quotidiani nazionali e locali

Udinese, i voti dei quotidiani nazionali e locali

Udinese bocciata dopo il ko con l’Atalanta

di Redazione

GAZZETTA

MUSSO 5,5 – Un’uscita un po’ così, una parata su Barrow. Sui gol può poco.

LARSEN 5 – Il lancio per l’assist di D’Alessandro, ma prima del 3-1 che rimessa laterale fa?

EKONG 5,5 – Con Zapata tiene uno contro uno, non se Duvan trova praterie.

NUYTINCK 5 – Zapata lo fa secco per l’1-0. Soffre più Barrow che Rigoni.

TER AVEST 6 – Spinge e torna a tampinare Gomez. Arretra con il 4-4-2.

FOFANA 5,5 – A due è sacrificato. Fregato dal liscio di Barrow, prova a rimediare da solo. Lo ferma il palo.

MANDRAGORA 5 – Subito bruciato (e nasce il corner dell’1-0) e poi inghiottito da De Roon.

PEZZELLA 5,5 – Aiuta su Rigoni, poi Hateboer lo asfalta.

VIZEU 5,5 – Sposta poco.

PUSSETTO 5,5 – Idem come sopra, da trequartista e poi esterno destro.

DE PAUL 5 – Per 45′ fa perdere le sue tracce: è ovunque. Poi crolla e gli rubano pure la palla (una delle 24) per il 3-1.

D’ALESSANDRO IL MIGLIORE 6 – L’ex, scelto a sorpresa, per lo meno è il più spinoso: l’assist per Lasagna, lavoro di cucitura e ripiego. Infatti esce sfinito, oltre che acciaccato.

LASAGNA 6 – Velocità al potere, il suo gol.Poi, uno contro tre, non ha mai una sponda.

NICOLA 5,5 – Ok la scelta D’Alessandro. Ma dura 45′, come la sua squadra.

MESSAGERO VENETO

MUSSO 6 – Prende tre gol, ma non ha colpe. Impossibile uscire sul corner dell’1-0 anche perché la palla era stata spizzata sul primo palo. Una sola parata, quella su Barrow.

TER AVEST 6 – L’Atalanta dalla sua parte non sfonda mai. Neutralizza Gomez tutte le volte che l’argentino lo punta.

LARSEN 5 – Inconcepibile l’errore in occasione del terzo gol. Tradito dalla fretta rimette la palla su De Paul che è marcato e innesca il contropiede atalantino.

EKONG 6 – D’accordo, Zapata segna tre gol, ma in nessuno di questi lui ha qualche colpa, anzi, regge tutti i duelli uno contro uno.

NUYTINCK 5 – Ha la colpa di lasciare Zapata colpire indisturbato in mezzo all’area. Poi si riscatta con alcune buone chiusure, ma la frittata ormai è fatta.

PEZZELLA 5 – Decisamente un passo indietro rispetto alla gara con il Sassuolo. Soffre Rigoni e piazza un cross troppo alla cieca.

FOFANA 5 – Sarebbe da insufficienza grave senza quel destro che si va a schiantare sul palo. Impreciso nei passaggi, timido nelle iniziative.

MANDRAGORA 5 – Poco deciso nei contrasti, difetta anche in fase di costruzione. Impalpabile.

DE PAUL 5 – Incappa in una di quelle giornate in cui gli riesce poco e niente. Si intestardisce cercando di risolvere i problemi da solo e così finisce per fare ancora più danni.

IL MIGLIORE D’ALESSANDRO 6,5 – Ecco qual era una delle carte sin qui raramente viste che Nicola aveva dettodi potersi giocare dall’inizio. L’esterno romano, ex atalantino, gioca un primo tempo di assoluto rilievo e piazza l’acuto fintando di andare incontro alla palla e poi scattando in profondità sul lancio di Larsen. Poi è bravo a dosare il cross tagliando fuori portiere e difensori. Nel secondo tempo cala, ma non gli si poteva chiedere di più considerando che era la sua prima da titolare.

LASAGNA 5,5 – Il gol, semplice semplice, e poco altro. Spesso anticipato dai difensori avversari, sbaglia lo stop che potrebbe farlo involare verso Berisha.

PUSSETTO 5,5 – Entra sul 2-1. Si guadagna un’ammonizione, ma non riesce a incidere.

VIZEU 5,5 – Nicola si affida alla sua stazza e ai suoi centimetri nel finale. Sembra un pesce fuor d’acqua. In ritardo.

TUTTOSPORT

MUSSO – 6

LARSEN – 5,5

EKONG – 6

NUYTINCK – 5,5

VIZEU – S.V.

TER AVEST – 6

FOFANA – 5

MANDRAGORA – 5,5

PEZZELLA – 5,5

D’ALESSANDRO – 6,5

PUSSETTO – 5,5

DE PAUL – 5,5

LASAGNA – 6

NICOLA – 6

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy