Udinese: I voti dei quotidiani nazionali e locali

Udinese: I voti dei quotidiani nazionali e locali

I voti all’Udinese da parte della stampa sportiva nazionale e da parte dei due quotidiani locali

Commenta per primo!

I voti all’Udinese dopo la gara con la Fiorentina da parte dei quotidiani sportivi nazionali e quelli locali.

MESSAGGERO VENETO
6 KARNEZIS Quasi a freddo riesce a chiudere lo specchio della porta a Kalinic. Da brividi la mancata presa su Alonso con il pallone che scivola in corner, sul destro di Badelj solo la deviazione di Kalinic poteva metterlo fuori causa. Sugli altri due gol può poco, ne nega uno a Bernardeschi.
6 PIRIS Riesce a neutralizzare Borja Valero, non uno qualsiasi. Patisce nel finale anche perchè il centrocampo protegge poco e male. Il colpo di testa non è il suo pezzo forte, ma si fa anticipare malamente da Rodriguez che segna il 3-0. Inevitabile titolare con l’Inter. 6 DANILO Kalinic non è Muriel: il croato protegge bene palla e sa come guadagnarsi fallo. È tra quelli che tengono in gioco Kalinic nell’azione del gol, ma soprattutto è ingenuo nell’azione dell’ammonizione: non servira entrare in quel modo sull’attaccante spalle alla porta tenendo conto che c’era già Felipe squalificato. Salva altre due reti.
5,5 FELIPE Ex ignorato dalla tifoseria viola, tiene bene per un tempo, ma alla distanza cala e sbaglia qualcosa di troppo. Usa tutto il suo mestiere quando sbilancia Bernardeschi quel tanto che basta per non superare Karnezis. Salterà la prossima sfida da ex con l’Inter a cui teneva molto.
6,5 WIDMER È proprio vero che non c’è due senza tre. Dopo i legni colpiti con Genoa e Napoli ecco quello di Firenze. Non si può certo dire che sia fortunato. Apprezzabile anche come sfugge ad Alonso per servire poi a Di Natale un pallone d’oro. Nel finale arretra nella linea di difesa a quattro.
5,5 BADU Nel primo tempo è l’attaccante più pericoloso dell’Udinese. Anticipato di un soffio dal portiere, salta più alto di tutti su cross di Edenilson ma non riesce a indirizzare il pallone in porta. In leggero fatale ritardo su Kalinic finisce per provocare il rigore. Nella prima ora spende tanto, alla distanza paga lo sforzo.
6 LODI Cerca spesso la giocata di prima per trovare liberi gli esterni. Forte e tesa la punizione con la quale manda all’incornata Widmer. Nel primo quarto d’ora della ripresa aumenta i giri del suo motore e tutta la squadra aumenta i ritmi. Dopo il 2-0 quando Colantuono cambia modulo risulta meno efficace.
6 ITURRA Comincia svirgolando un traversone di sinistro abbastanza semplice. Si sfianca in un lavoro di grande sacrificio pressando la mezzala che si inserisce dalla sua parte. Per l’ennesima volta si prende un giallo evitabile. Colantuono lo sacrifica per alzare il tasso tecnico della squadra.
6 EDENILSON Sbaglia qualche tocco di troppo, compreso il rinvio sbilenco da cui arriva l’1-0, ma siamo alle solite: è un destro chiamato a coprire la fascia sinistra. Aveva dosato in maniera giusta il traversone per Badu e dialogato bene con Thereau. Nell’ultima mezzora resta senza benzina.
5 AGUIRRE Una partita così andava giocata con una cattiveria agonistica diversa. L’uruguaiano risulta impalpabile, mai un movimento in simbiosi con i compagni, mai una giocata importante. La classica partita in cui non tiriesce nulla. Il cambio arriva anche troppo tardi.
6,5 THEREAU L’ispirazione c’è, solo che rispetto a domenica scorsa gli avversari sono un po’ più tosti e il suo compagno di reparto non lo assiste come si deve. Si innervosisce già nel primo tempo per alcune decisioni di Guida lamentandosi soprattutto con il quarto uomo. La produzione dell’attacco bianconero è quasi tutta sua.
5,5 BRUNO FERNANDES Il suo ingresso non regala alla squadra la scossa sperata. Tocca pochi palloni e tutti lontano dall’area di rigore. Conclude la sua prestazione con un tiraccio fuori misura che è la foto del suo momento difficile in campionato.
5 DI NATALE Dopo la doppietta all’Atalanta arriva l’erroraccio che impedisce all’Udinese di rientrare in partita. Il cross di Widmer più invitante non poteva essere lui dal dischetto del rigore con la porta spalancata davanti calcia alto. Era il potenziale 2-1, di fatto la partita finisce con il suo sbaglio. Mai visto Totò mangiarsi un’occasione così. SV MARQUINHO Gioca un quarto d’ora quando la partita è già terminata. Ingiudicabile.

IL GAZZETTINO

Karnezis 5,5 – Non ha specifiche colpe sui gol subito e sul primo, propiziato da una deviazione di Kalinic, non gli è riuscito l’intervento capolavoro
Piris 6 – Un buon primo tempo, Tempestivo e abile nel leggere l’ultimo passaggio dell’avversario, poi pian piano si è disunito. Ma è parso in ripresa.
Danilo 4,5 – Ha iniziato con insolita apprensione. Forse sentiva eccessivamente l’importanza del match. È stato messo a dura prova da Kalinic anche sul piano fisico e nel finale ha commesso il più inutile dei falli lontanissimo dalla propria area, colpendo alle spalle l’avversario ed è stato giustamente ammonito da Guida. Ora salterà l’Inter.
Felipe 6 – L’abbiamo visto soffrire in più di un’occasione, ma rispetto a Danilo non si è lasciato travolgere dagli eventi e il mestiere lo ha sorretto vedi la spintarella da terzo su Bernardeschi solo davanti a Karnezis. Ammonito per essere entrato in ritardo sull’avversario, salterà pure lui l’Inter. (30’st Marquiho sv – Qualche tocco, un paio di passaggi di precisione, altrettanti errori, ma troppo poco per emettere un giudizio su di lui.)
Edenilson 6 – Ha faticato su Bernardeschi, ma in campo non solo ha dato l’anima, ma dal suo piede sono nate trame di qualità, poi nel finale ha sbagliato qualche pallone di troppo.
Lodi 5,5 – Meno bello che in altre circostanze, ovvero meno preciso e più prevedibile nei movimenti e nelle giocate.
Badu 6 – Nel rispetto di un preciso copione ha sfruttato gli spazi, ma non è stato fortunato in un paio di deviazioni aeree. Sta bene fisicamente e atleticamente, ha corso dal primo all’ultimo minuto, ma la qualità (che non è specialità della casa) non si è vista
Iturra 5,5 – Ha cercato di opporsi in tutti e mezzi allo strapotere del centrocampo viola, ma con scarsi risultati, recuperando pochi palloni (13′ st Fernandes 5 – Non ci siamo ancora. Gioca sprazzi e male, prova il tiro trovando mai lo specchio della porta).
Widmer 6 – Maluccio nel primo tempo anche se è stato sfortunato nel momento in cui ha colpito il palo su palla inattiva; più tonico, più abile ad affondare i colpi nella ripresa. Splendido il passaggio smarcante a Di Natale sul quale il numero dieci l’ha combinata davvero grossa.
Aguirre 5 – Non è mai entrato nel vivo del gioco anche se ha dato l’anima. È parso meno concentrato rispetto alle sue ultime esibizioni. (13′ st Di Natale 4,5) – Povero Totò. Ha avuto due palle gol e le ha fallite. Clamorosa la seconda dopo essere stato liberato in piena area da Widmer. Poi si è visto poco o niente, si è limitato a trotterellare. Thereau 6,5 – Il suo primo tempo è stato notevole, praticamente incontenibile; ha iniziato abbastanza bene anche la ripresa, poi è calato e nel finale si è estraniato dal vivo del gioco
All. Colantuono 6 – Non ha colpe specifiche. Nel primo tempo l’Udinese si è fatta bucare solamente per una fortunosa deviazione di Kalinic su tiro di Badelj, poi è stata beffata dal palo colpito da Widmer.

CORSPORT

WIDMER 6,5 Il migliore dell’Udinese per spinta, idee e corsa sulla fascia destra. Suo l’assist per Di Natale, ma soprattutto suo il palo nel primo tempo (1-1 mancato).
THEREAU 6 Davanti è quello che ha più qualità e forza ma pecca di concretezza e le sue accelerazioni non producono i risultati sperati.
DANILO 6 Due chiusure importanti, però lì nel mezzo la Fiorentina fa male spesso e volentieri e così ogni tanto va in affanno.
KARNEZIS 5,5 Sorpreso dalla deviazione di Kalinic sul primo gol, impietrito sul colpo di testa di Gonzalo nel finale.
PIRIS 5,5 A uomo su Borja Valero con tutti i pro e i contro (specialmente) del caso. Mai utile in fase propositiva.
FELIPE 5,5 Ha dalla sua un gran recupero (con esperienza) su Bernardeschi, ma contro Ilicic è costretto alle maniere forti in diverse occasioni.
BADU 5,5 Inizia bene. Poi cala e nella ripresa commette il fallo che provoca il rigore del raddoppio viola.
EDENILSON 5,5 Ha gamba, ha corsa, sulla corsia sinistra parte spesso, ma piano piano Bernardeschi lo costringe sulla difensiva e alla fine si carica di falli.
BRUNO FERNANDES 5,5 Colantuono lo mette dentro per accendere la reazione bianconera, ma finisce presto ai margini della manovra.
COLANTUONO (ALL.) 5,5 Schiera un’Udinese grintosa e da combattimento, ma la qualità della Fiorentina ha il sopravvento sull’organizzazione tattica e il pressing a tutto campo dei friulani. Poco fruttuosi i cambi tentati nella ripresa.
ITURRA 5 Dà una mano ad Edenilson nella copertura su Bernardeschi e non ci riesce quasi mai.
DI NATALE 5  Widmer gli offre un pallone d’oro che mister 208 gol in Serie A spara in curva e lì si spengono le velleità di rimonta dell’Udinese.
LODI 5 Dovrebbe dare geometria e inventiva al gioco dell’Udinese. Dovrebbe.
AGUIRRE 5 Non un guizzo, non un’invenzione degna di nota.

 TUTTOSPORT

KARNEZIS 5.5  Un paio di buoni interventi dentro una prestazione non sempre limpida. PIRIS 5.5  Francobolla Borja Valero: assolve il compito con qualche pausa.
DANILO 6  Si batte e si sbatte fin che può per arginare gli affondi dell’attacco avversario.
FELIPE 5.5  Qualche buona chiusura dentro tanta sofferenza. Marquinho (30′ st) ng WIDMER 6.5  Il migliore dei suoi, vince il duello con Alonso e colpisce un palo sull’1-0. E’ uno degli obiettivi di mercato viola.
BADU 5.5  Pericoloso nella prima parte, l’intraprendenza non gli manca ma gli costa cara sull’azione da rigore su Kalinic.
LODI 5.5  Dentro la battaglia finché non si defila nel finale.
ITURRA 5.5  Poco collaborativo. Fernandes (13′ st) 5.5 Il suo ingresso non cambia il destino del match.
EDENILSON 5  Bernardeschi gli tarpa le ali, da un suo rilancio nasce il vantaggio avversario.
AGUIRRE 5  Si nota solo perché si scambia spesso di posizione con Thereau. Di Natale (13′ st) 5 Ha punito tante volte i viola, stavolta sbaglia l’occasione più facile per riaprire la gara. THEREAU 6  E’ il bomber da trasferta per l’Udinese, decisivo col Chievo, stavolta non si ripete però tiene in apprensione i viola.
All. COLANTUONO 5.5  La sua squadra si batte ma non basta contro una Fiorentina per lui tabù: 8 ko e un solo successo in 13 gare.

GAZZETTA DELLO SPORT

KARNEZIS 6,5 – Copre bene i pali su Kalinic e Alonso, fregato dalla deviazione del croato
PIRIS 6 – A uomo su Borja Valero, lo frena con la rapidità. Da centrale a 4 patisce lo stacco di Gonzalo: sovrastato sul 3-0
DANILO 6 – Con Kalinic la mette sul fisico, due recuperi a Udinese scoperta. Giallo ingenuo.
FELIPE 5,5 – Non così aggressivo nella missione su Ilicic. Un grande «no» a Bernardeschi
MARQUINHO 6 – Entra ma l’Udinese sta salutando
WIDMER 6,5 – A parte il palo, 45’ quasi buttati: troppo basso, si vede poi (vero Di Natale?) quanto potrebbe infierire su Alonso.
BADU 5,5 – Tallona Vecino e se serve Borja. Scomposto sul rigore
LODI 6 – Se gli lasciano un metro qualcosa inventa, che calo nell’ultima mezzora
ITURRA 6 – Sporca mille palloni, anche in difesa
BRUNO FERNANDES 5 – Interno o trequartista, non sposta nulla
EDENILSON 6 – Spinge più di Widmer, ma a volte perde Bernardeschi e da un rinvio imperfetto nasce l’1-0. Terzino con il 4-3-1-2
AGUIRRE 5 – Che inconsistenza
THEREAU 6,5 – Un elastico in faccia ai difensori viola: schizzi di qualità senza dare punti di riferimento e regge le due fasi. Però su Gonzalo che salta c’è pure lui
DI NATALE 5 – Il 10° gol alla Viola è solo da mangiare: lo ingoia, libero e a porta vuota.
ALL. COLANTUONO 6 – Eppure per un po’ la incarta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy