Udinese: i voti e le pagelle dei quotidiani sportivi e locali

Udinese: i voti e le pagelle dei quotidiani sportivi e locali

Tutti i giudizi all’Udinese dopo la vittoria sul Crotone

Commenta per primo!

GAZZETTA DELLO SPORT

KARNEZIS 7 – La parata su Trotta al minuto 4 è uno degli snodi della partita.
WIDMER 6 – Arrancante in avvio, poi più sereno.
ANGELLA 6 – Non giocava da unpo’, logica qualche sbavatura. Poi cresce molto.
FELIPE 5,5 – Due buone aperture, ma dietro a volte balla.
SAMIR 6 – Fa il compitino e nulla più
FOFANA 6 – Brutto primo tempo, poi si riprende ma esagera nella ricerca della giocata ad effetto.
KUMS 5,5 – Scolastico e prevedibile in regìa, poco propositivo da mezzala.
JANKTO 6 – Non brilla, ma batte bene la punizione che sblocca la partita.
HALLFREDSSON 7 – Davanti alla difesa blocca le iniziative del Crotone e fa ripartire la sua squadra con i tempi giusti. Ingresso determinante.
DE PAUL 5 – Nel primo tempo servirebbe qualità, ma lui si incarta. Nella ripresa è più facile, ma non incide e spreca il 3-0. MATOS – S.V.
ZAPATA 6 – La solita fisicità importante anche se emerge solo nell’azione del raddoppio.
THEREAU 7,5 – Per 30′ sembra già in vacanza. Poi accende la luce, firma la seconda doppietta stagionale, risolve la partita e trascina i suoi: gran ripresa. BADU – S.V.
DELNERI 6,5 – Sta facendo un ottimo lavoro. Aveva studiato la gara ipotizzando il solito calo del Crotone nella ripresa, però forse ha rischiato troppo.

CORSPORT

KARNEZIS – 6 WIDMER – 6 ANGELLA – 6,5 FELIPE – 6,5 SAMIR – 6,5 FOFANA – 6,5 KUMS – 6 JANKTO – 5,5   HALLFREDSSON – 6,5 DE PAUL – 5,5    MATOS – S.V. ZAPATA – 6,5 THEREAU – 7,5   BADU – S.V. DELNERI – 6,5

TUTTOSPORT

KARNEZIS – 7 WIDMER – 6 ANGELLA – 6 FELIPE – 6,5 SAMIR – 6,5 FOFANA – 6 KUMS – 6 JANKTO – 6   HALLFREDSSON – 6,5 DE PAUL – 6  MATOS – S.V. THEREAU – 7  BADU – S.V. ZAPATA – 6 DELNERI – 7

MESSAGGERO VENETO

7 KARNEZIS Una sola parata ma decisiva. Straordinario per come oppone il corpo a Trotta riuscendo prima a stoppare la conclusione e poi bloccare il pallone. Si era al 4’ e se il Crotone fosse passato in vantaggio chissà che partita sarebbe saltata fuori. Gli altri interventi sono tutti di ordinaria amministrazione, ma il peso di quella parata resta enorme.
5,5 WIDMER Concede a Trotta di fare da perso su di lui facendolo girare sul piede buono, il sinistro. Per fortuna che poi c’è Karnezis. Poi si fa saltare con troppa facilità da Trotta che serve Palladino, l’unica azione degna di nota della sua partita è il tocco di esterno destro con il quale smarca Zapata. Scarso il supporto dato a De Paul in fase propositiva.
6,5 ANGELLA La prima azione pericolosa del Crotone nasce da un suo errato disimpegno di esterno. Rispetto a Palermo, però, gli avversari non ne approfittano. Da quel momento in poi, non sbaglia più neanche un pallone. Un gigante di testa nella sua area, prima del raddoppio di Thereau va vicino al gol con una incornata sulla quale Cordaz si supera. L’assenza di Danilo non si è sentita.
7 FELIPE Sarà per la fascia di capitano che porta al braccio, sarà perchè si sente più responsabilizzato per l’assenza di Danilo sta di fatto che “Feli” sciorina la partita vicina alla perfezione. Non sbaglia un intervento che è uno. Nel primo tempo sbuca alle spalle di Angella sul centro destra a liberare anche di destro. Applausi.
7 SAMIR Il talismano bianconero non si smentisce. Con lui titolare sulla fascia sinistra battere l’Udinese, al momento, sembra davvero complicato. È vero che gli avversari non erano irresistibili, ma lui ha il pregio di tenere la testa sempre dentro la partita. Utile anche in fase di disimpegno visto che sbaglia pochissimi passaggi. La fascia sinistra dell’Udinese ha trovato un padrone. Per Adnan sarà un’impresa scalzarlo.
6 FOFANA Una giocata buona e una sbagliata. Funziona così dall’inizio alla fine. In alcuni frangenti pecca di egosimo, in altri cerca troppo il numero ad effetto. Però in un modo o nell’altro la pagnotta se la guadagna sempre.
6 KUMS Meglio nel secondo tempo quando il “volante” viene consegnato ad Hallfredsson. Se, invece, a guidare l’Udinese c’è lui le cose non girano a dovere. Nei primi 45’ si vede in una percussione centrale conclusa con un destro alto. Sua la punizione con la quale mette il moto il capoccione di Angella. Gestisce bene palla dopo il 2-0.
6 JANKTO Si guadagna la punizione che sblocca il risultato e la batte con forza e precisione sul secondo palo trovando la deviazione vincente di Thereau. Altri compagni avrebbero meritato più di lui il cambio nell’intervallo ma Delneri opta su di lui. E i fatti danno ragione al mister.
6 DE PAUL Nel primo tempo non ne azzecca una, sbaglia anche le giocate più semplici e sembra andare in crisi di fiducia. Dimostra carattere riproponendosi con altro spirito e fiducia nella ripresa. Peccato che spari in uscita su Cordaz il pallone del possibile 3-0. Il gol gli avrebbe dato entusiasmo.
6,5 ZAPATA Bel “taglio” sull’assist di WIdmer, meno la conclusione sul primo palo deviata dal portiere. Decisivo quando va via di prepotenza a Ceccherini e serve un assist d’oro a Thereau. A fine gara sembra infastidito per non aver fatto centro.
7,5 THEREAU Due gol ai primi due tiri in porta, poi cerca a tutti i costi la tripletta peccando un po’ di egoismo, però alla fine della fiera continua a essere l’uomo decisivo dell’Udinese targata Delneri. Con quelli di ieri sono otto i gol in campionato. Tanta roba. 6,5 HALLFREDSSON Entra con il piglio giusto e gioca una partita ricca di sostanza e personalità. Il primo errore a dieci giri di lancette dalla fine. Per il resto solo tante cose buone che danno sostanza a una prestazione.
SV MATOS Dieci minuti più recupero al posto di De Paul. Troppo pochi per poter essere giudicato anche perchè nel finale succede poco e niente.
SV BADU Entra a un minuto dal 90’. Gigi, ma perchè non regalare, a quel punto, una soddisfazione a Balic?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy