Udinese: le pagelle dei quotidiani nazionali e locali

Udinese: le pagelle dei quotidiani nazionali e locali

Tutti i voti e le pagelle da parte dei quotidiani all’Udinese dopo la vittoria sul Milan

Commenta per primo!

Le pagelle all’Udinese da parte dei tre quotidiani sportivi nazionali e dai due quotidiani locali.

IL GAZZETTINO
KARNEZIS 6 – Praticamente disoccupato, ma il poco lavoro lo sbriga con sicurezza.
WIDMER 6.5 – Finalmente convincente nella seconda fase del gioco. Ne sa qualcosa Bonaventura.
DANILO 6.5 – Autoritario come sa essere il capitano. Ma, quel che più conta, sicuro in quasi tutti gli interventi, lasciando le briciole al temuto Bacca.
FELIPE 6.5 – Il migliore della retroguardia, soprattutto nella ripresa. Tempismo e bravura nel gioco aereo. Non ha perso il vizio di farsi ammonire.
ARMERO 6 – Doveva vedersela con l’avversario più in forma e Suso nel primo tempo gli ha creato qualche problema. Via via ha preso le contromisure, sbagliando poco o nulla.
BADU 6 – Un combattente. A volte anche confusionario e impreciso: il dazio che ha pagato alla generosità.
KUMS 6 – All’inizio è parso un po’ titubante; poi ha trovato la posizione giusta, dando sicurezza a tutta la squadra e rivelandosi efficace scudo difensivo. Ha mostrato spiccata personalità, con ampi margini di miglioramento, che dovrebbe evidenziare quando conoscerà meglio la squadra.
HALLFREDSSON 6.5 – Ha fatto valere fisicità ed esperienza. Al 65’ è stato sfortunato sfiorando il palo di Donnarumma con un sinistro dal limite.
THEREAU 5.5 – Non era in giornata anche se inizialmente si è reso protagonista di un paio di giocate interessanti. Raramente ha legato con il resto della squadra e giustamente è stato sostituito.
PERICA 7 – Doveva correre, difendere, dare l’anima, sfruttare qualsiasi indecisione della difesa rossonera. C’è riuscito, con la complicità di Abate, regalando all’Udinese la quinta vittoria esterna di sempre a Milano contro i rossoneri.
DE PAUL 6 – A corrente alternata nel primo tempo, ma ha messo sul chi va là la difesa milanista. In crescita, deve comunque sveltire ulteriormente l’azione. Nel secondo tempo è parso un leone.
ZAPATA 5.5 – Ancora in ritardo, sovente impacciato. Ha fatto almeno valere la fisicità.
IACHINI 7 – Coraggioso e bravo. Ha preparato il piano di battaglia in maniera perfetta. Ha imbottigliato il Milan senza disdegnare le proiezioni offensive. Nel finale ha sostituito due attaccanti sostituendoli con altrettanti compagni di reparto. Complimenti.

MESSAGGERO VENETO
6 KARNEZIS Nel primo tempo deve intervenire solamente su un paio di cross bassi dalla linea di fondo, quando viene superato dal destro di Sosa trova nella traversa una fedele alleata. Meno impegnato del previsto anche nella ripresa. Centrale il colpo di testa di Bonaventura, ci mette qualcosa di più nell’azione che di fatto chiude la partita.
6,5 WIDMER Si fa sorprendere solo una volta all’inizio da Antonelli mentre Bonaventura gira alla larga dalla sua zona. L’ex atalantino lo punta molto di più nella ripresa ma lo svizzero non si fa mai trovare impreparato. Prestazione difensiva di assoluto valore la sua, si può fare meglio in quella offensiva.
7 DANILO Bacca nell’ultima gara casalinga aveva segnato una tripletta, stavolta fa scena muta e il merito è anche del centrale brasiliano che ha sfoderato una prestazione impeccabile. Stavolta nessuna amnesia, sempre al posto giusto al momento giusto. Emblematica l’azione finale quando di testa va ad anticipare Bacca al limite dell’area piccola.
7 FELIPE Idem come sopra o quasi. Esemplare sulle palle alte : va sempre ad anticipare Paletta quando il rossonero sale in area friulana su corner e punizioni e sui cross dal fondo di Suso e Abate c’è sempre lui a chiudere sul primo palo. Prende il secondo giallo in altrettante partite per interrompere un’azione innescata da un errore di De Paul.
6,5 ARMERO Il colombiano era chiamato al compito più difficile: fare il difensore su Suso. Dopo una sofferenza iniziale, prende le misure al diretto avversario e tenendo sempre alta la concentrazione riesce a confezionare una prestazione tutta sostanza. 7 BADU Alla fin fine negli episodi chiave della partita c’è sempre lui. La diagonale difensiva con la quale stoppa Bacca è una giocata tattica di grande livello, si prende una pericolosa punizione dal limite facendo ammonire Bacca e poi confeziona il cross da cui nasce l’azione della vittoria. Lui non ha risentito degli impegni con il Ghana.
6 KUMS Esordio in punta di piedi del regista belga. Si limita a fare il compitino un po’ perchè deve ancora conoscere i compagni un po’ perchè la condizione fisica è sicuramente migliorabile. Perde un solo pallone, ed è bravo a stoppare Suso in un uno contro uno a centrocampo.
6 HALLFREDSSON Primo tempo di grande intelligenza tattica, a metà ripresa cerca il gol con un sinistro che finisce fuori di poco, poi il finale è di grande sofferenza perchè la benzina è finita. Iachini, però, preferisce affidarsi alla sua esperienza e alla fine ha ragione lui.
6 DE PAUL Piazza subito un paio di ricami che San Siro accoglie con stupore e meraviglia, però deve togliersi di dosso il difetto di portare palla. La giocata va velocizzata e invece nel primo tempo in almeno tre occasioni perde il tempo giusto per lanciare il compagno. Nella ripresa è meno brillante, deve imparare a gestire le energie.
6 THEREAU Galleggia tra Zapata e De Paul, la posizione che forse ideale per esaltare le sue caratteristiche. Il ritmo-partita, però, è quello che è considerando che aveva saltato le prime due gare ufficiali per squalifica. Nel primo tempo disegna buone trame, cala nella ripresa e quando Iachini lo sostituisce non la prende bene. 5,5 ZAPATA In leggero miglioramento rispetto alle prime due gare stagionali, ma va anche detto che non ci voleva molto. Nel primo tempo la sua migliore giocata è una finta che innesca De Paul, nella ripresa cala. Ha bisogno di un gol per trovare morale e fiducia.
7 PERICA É in un momento in cui gli gira tutto per il verso giusto e Iachini ne cavalca l’onda mandandolo in campo al posto di Thereau. Dopo il gol all’Empoli, ne aveva fatti due con l’Under 21 croata, ieri si è ripetuto a San Siro anche se con la compartecipazione di Abate. Si sta ritagliando sempre più il ruolo di dodicesimo titolare.
6 MATOS Iachini lo inserisce al posto di Zapata non rinunciando mai a giocare con due punte. Il brasiliano non fa niente di clamoroso ma gestisce bene un paio di palloni nella metacampo avversaria facendo scorrere i secondi.
SV ANGELLA Mossa trapattoniana quella di mandarlo in campo dopo il gol del vantaggio. Quello che conta è che abbia funzionato.

GAZZETTA
KARNEZIS 6 – Senza la traversa di Sosa sarebbe stato un tranquillo pomeriggio d’estate. Centrali i colpi di testa di Bonaventura e Bacca (però disturbato). PARATE 2, RINVII 12, PRESE ALTE 3)
WIDMER 6 – Timido nel primo tempo, poi prende coraggio e spinge. Bonaventura agisce a tutto campo, ma quando si avvicina all’area è ben controllato. (TIRI 1, RECUPERI 2, PASSAGGI 16)
DANILO IL MIGLIORE 7 – Nell’Udinese che imposta la gara su difesa (non catenaccio) e contropiede ci vuole il centrale che chiuda, dispensi tranquillità , si sacrifichi sui tiri e si inventi anche un recupero (su Bacca) che vale un gol. (TIRI 0, RECUPERI 2, PASSAGGI 19)
FELIPE 6 – Il collega Danilo chiude tutti gli spifferi, lui è difficile da superare uomo contro uomo. Con la graziosa collaborazione di un Bacca molto, molto giù. (TIRI 0, RECUPERI 4, PASSAGGI 30)
ARMERO 6 – Buone iniziative per un tempo, anche se lascia troppa libertà a Suso. Poi pensa soprattutto a difendersi e finisce nervoso (ammonito). (TIRI 0, RECUPERI 2, PASSAGGI 21)
BADU 6,5 – Bella sfida con Sosa,di cui soffre il gran movimento a tutto campo. Ma alla lunga lui ha più fiato. E nel finale si inventa l’assist per Perica. (TIRI 0, RECUPERI 5, PASSAGGI 19)
KUMS 6 – Non del tutto nei meccanismi della squadra, ma si vede che è un centrale classico. Protegge i centrali e (per ora) smista solo nello stretto. (TIRI 0, RECUPERI 4, PASSAGGI 39)
HALLFREDSSON 6 – Poli è frenetico ma impreciso, lui freddo e controllato: il duello è suo anche perchè tatticamente è più saggio. Sfiora il gol con un diagonale ( TIRI 1, RECUPERI 3, PASSAGGI 20)
DE PAUL 6 – Potenzialmente è un tipo da ‘7’, ha bei colpi da ’10’, ma tende a scomparire e riapparire. Quando parte convinto non lo fermano. Se trova continuità.. (TIRI 1, RECUPERI 3, PASSAGGI 20)
THEREAU IL PEGGIORE 5,5 – Che sia una giornata con poca voglia si capisce dall’occasione che gli capita sul cross di Zapata. Il suo tiro è centrale e facile per Donnarumma. Decisivo il cambio con Perica che ha più fiato e più voglia. (TIRI 1, RECUPERI 3, PASSAGGI 13)
ZAPATA 6 – Solito infaticabile e prezioso lavoro senza palla e nelle ripartenze veloci. Nel finale avverte comprensibile stanchezza. Mai al tiro, però. (TIRI 0, RECUPERI 1, PASSAGGI 2)
PERICA 6,5 – La svolta. Molto più convinto e vivace di Thereau, è al posto giusto sul cross di Badu. Abate gli dà una mano, ma la girata al volo è bella lo stesso. (TIRI 1, RECUPERI 1, PASSAGGI 2)
MATOS S.V – Nel finale per l’esausto Zapata. Due minuti dopo il suo ingresso, l’Udinese va in gol. Ma è un caso. (TIRI 0, RECUPERI 0, PASSAGGI 3)
ANGELLA 6 – Dentro per De Paul, gioca solo 9′ (recupero compreso), ma è comunque decisivo con l’intervento, più o meno regolare, su Bacca sottorete. (TIRI 0, RECUPERI 0, PASSAGGI 0)
IACHINI 7 – L’aveva studiata così: difesa attenta, reparti stretti, possesso agli avversari e ripartenze con tre, massimo quattro uomini. Il pari gli sarebbe bastato, ma con i cambi merita il successo.

TUTTOSPORT
KARNEZIS 6  Come Donnarumma.
WIDMER 6.5 Spinge e annulla Bonaventura.
DANILO 6.5 Assieme a Felipe stringe su Bacca togliendogli spazi per fare male.
FELIPE 6.5 Attento.
ARMERO 6 Montella chiede ai suoi di puntarlo, lui si difende evitando avanzate.
BADU 7 A San Siro fa sempre la differenza. E’ dappertutto (gran chiusura su Bacca lanciato a rete a inizio partita) e sforna pure l’assist vincente.
KUMS 6 Regista dai piedi buoni, la sua è una gara più da battaglia.
HALLFREDSSON 6.5 Meno appariscente di Badu, ma fa il suo vincendo il duello con Poli.
DE PAUL 6.5 La qualità c’è e la mette pure in mostra. Il pressing su Montolivo gli toglie però molte energie.
THEREAU 6.5 Tanto lavoro sporco, si allarga sulle fasce e arretra ad aiutare. Perica (16′ st) 7 Indovina la girata vincente.
ZAPATA 6 Nel primo tempo mette apprensione al Milan. Matos (41′ st) ng.
ALL. IACHINI 7 Udinese quadrata, compatta, ma pure reattiva nell’azione offensiva.

CORSPORT
PERICA (16′ st) 7 Iachini azzecca la mossa vincente. Il croato esulta e nel dopo-partita chiede più spazio da titolare.
IACHINI (all.) 7 Concede il «bis» lontano dal «Friuli» dove prima della sosta l’Udinese aveva battuto l’Empoli. Lo 0-4 dell’Olimpico contro la Roma è ormai acqua passata.
BADU 7 Ottimo il lavoro a centrocampo, preciso l’assist per il gol di Perica.
WIDMER 6,5 Bonaventura non è in giornata. Potrebbe fare di più in fase di spinta.
FELIPE 6,5 Bacca ha tanta rabbia, ma poca lucidità. Tenuto a bada insieme a Danilo, il colombiano fa meno paura del solito.
DANILO 6,5 Registra al meglio la fase difensiva che dopo il «poker» dell’Olimpico non ha più subito reti in 180′.
KUMS 6,5 Sosa esaurisce in anticipo le energie anche perchè il belga lo contrasta sempre con grande vigore.
HALLFREDSSON 6,5 Impeccabile ed efficiente come sempre. In preziosa e utile crescita l’intesa con Kums.
DE PAUL 6,5 Ha un repertorio prezioso, ogni tanto esagera. Umile ed essenziale quando tampona Montolivo a centrocampo.
THEREAU 6,5 L’unica nota stonata è rappresentata dalle continue incomprensioni con Iachini che pretende da lui più profondità offensiva. La sostituzione, provvidenziale, con Perica è inevitabile.
KARNEZIS 6 Non corre quasi mai rischi. La traversa lo salva dal fulmine a ciel sereno di Sosa.
ZAPATA 6 Si fa recuperare da Sosa in piena area da rigore. Tanto movimento, senza altrettanta concretezza.  ARMERO 5,5  Suso lo mette alla frusta. Cerca di evitare di fermarlo con le…cattive.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy