Udinese: le pagelle dei quotidiani sportivi e locali

Udinese: le pagelle dei quotidiani sportivi e locali

I voti e i giudizi all’Udinese da parte dei quotidiani sportivi nazionali e quelli locali

Commenta per primo!

GAZZETTA

KARNEZIS 6,5 – Sull’1-1 tiene a galla la squadra con la parata sull’incornata di Embalo.
WIDMER 6,5 – Argina Aleesami, detta l’assist per Thereau. Sfortunato nella deviazione sul tiro di Nestorovski.
DANILO 6 – Dirige con autorità il reparto.
ANGELLA 5 – Barcolla sul pressing di Nestorovski e rischia sempre in chiusura.
FELIPE 5,5 – Si fa infilare troppe volte da Embalo.
FOFANA  8 – E’ vivace già nel primo tempo, ma nella ripresa spacca la partita con le sue incursioni in zona-tiro. Nella doppietta, spettacolare il primo gol con destro a giro.
KUMS 5 – Impacciato in costruzione e anche molle in marcatura.
DE PAUL 6 – Porta più equilibrio sul piano tattico.
HALLFREDSSON 5,5 – Tanti errori nell’avviare l’azione: e risulta falloso.
MATOS 5 – Solo un tiro, poi resta sospeso su una nuvoletta.
BADU 6,5 – Bravo nella corsa e lesto nell’imbeccare Fofana.
ZAPATA 6 – Dormicchia per un tempo, poi si desta dal torpore e cerca il tiro.
THEREAU 7 – Tre gol in due partite. Genio e sregolatezza: si esalta quando è libero di inventare.
JANKTO S.V.
DELNERI 6,5 – Nella sofferenza del quarto d’ora in balìa del Palermo, cambia spartito e la squadra almeno diventa più imprevedibile. E centra la seconda vittoria di fila.

CORSPORT

FOFANA 7,5 – Giù il cappello. Magica doppietta e uomo per tutte le stagioni. Dove lo metti, suona. Grandissimo gol il primo.
DELNERI 7 – Ampio turn over. Parte con il tridente, poi muove le pedine e sposta Thereau accanto a Zapata. Mossa vincente.
ZAPATA 7 – Si batte come un leone, arretra e riparte. Una bella conclusione neutralizzata da Posevec. Assist per Fofana.
THEREAU 7 – Sempre lui, bestia nera per il Palermo. Prepara l’azione e la conclude. Anche una traversa.
WIDMER 6,5 – Sfortunato in occasione del gol subito, si riscatta con un delizioso assist per Thereau.
KUMS 6,5 – Impegna Posevec, si muove con ordine attento a mantenere le geometrie.
BADU 6,5 – Entra e diventa attore principale con un assist decisivo.
HALLFREDSSON 6,5 – Il guerriero rientra dopo l’infortunio e la sua presenza è determinante.
KARNEZIS 6 – Salva su Embalo che colpisce di testa da due passi.
DANILO 6 – Poco lavoro da sbrigare, sempre con personalità.
ANGELLA 6 – Disattenzione iniziale che porta il Palermo in vantaggio. Poi cresce e chiude bene.
FELIPE 6 – Soffre la velocità di Embalo e si aiuta con mestiere.
MATOS 6 – Sfrutta l’occasione per tornare alla ribalta adeguandosi alle iniziative di Delneri.
DE PAUL 6 – Entra quando l’Udinese mostra le sue migliori qualità. Il merito è anche suo.

TUTTOSPORT

KARNEZIS 6,5 – Sfortunato sul gol, a metterlo fuori causa è la deviazione di Widmer.
WIDMER 6 – Inizia male con quel tocco che favorisce il gol del Palermo, si rifà consegnando la palla del pareggio a Thereau.
DANILO 6 – Male su Nestorovski: indietreggia troppo. Poi si riprende.
ANGELLA 5 – Subito un patatrac: è lui che spalanca una prateria a Nestorovski
FELIPE 6 – Con Embalo si aiuta col mestiere.
FOFANA 8 – Ancora in crescita. Quantità, qualità e una doppietta. Sarà la prossima plusvalenza dei Pozzo.
KUMS 6 – Distribuisce il gioco. Un tantino compassato, ma preciso.
DE PAUL 6 – Si inserisce subito, dà verve.
HALLFREDSSON 6,5 – Tanta intensità, ci mette fisico e anche testa. Nella ripresa diventa regista. Sbaglia pochissimo.
MATOS 6 – Riesce a trovare la porta, ma Posavec gli dice no.
BADU 6,5 – Subito bene. Assist d’oro per Fofana.
ZAPATA 5,5 – Non vede mai la porta
THEREAU 6,5 – Dopo la doppietta al Pescara, segna il terzo gol di fila. E anche un palo nel finale.
JANKTO – N.G.
DELNERI 6,5 – Seconda vittoria di fila, la sua cura paga. Indovina tutto.

MESSAGGERO VENETO

6,5 KARNEZIS Senza la deviazione di Widmer, Oreste probabilmente sarebbe riuscito ad arrivare sul sinistro non irresistibile di Nestorovski. Buoni riflessi sul colpo di testa di Embalo considerato anche che il pallone schizza sul terreno bagnato. Nella ripresa fa lo spettatore non pagante.
6,5 WIDMER Termina il primo tempo facendosi soffiare il pallone sulla linea di fondo. Prima era stato tra i più intraprendenti e non a caso il gol del pareggio era arrivato su uno dei suoi tanti tentativi di mettere la palla in area. Ripresa più prudente, anche perché il serbatoio si sta svuotando.
6,5 DANILO Forse, ma proprio forse, avrebbe potuto tentare di contrastare Nestorovski con più decisione fuori dall’area nell’azione del vantaggio rosanero. Stiamo cercando il pelo nell’uovo in una prestazione fatta di grande attenzione e applicazione.
6 ANGELLA Dieci minuti di totale controllo bianconero, poi il retropassaggio corto che innesca il contropiede vincente del Palermo. Errore pesantissimo che avrebbe potuto ammazzare un toro. Lui perlomeno ha il merito di non abbattersi. Da lì in poi sbaglia niente e vista la situazione non era facile. Voto di incoraggiamento.
6,5 FELIPE Parliamoci chiaro: quello di terzino sinistro non è il suo mestiere. L’ha fatto a Udine con Galeone e a Firenze con Prandelli ma solo perchè non c’erano alternative. Inevitabile che soffra la rapidità di Embalo. Bravo a proporsi in un paio di occasioni per piazzare il cross. Nella ripresa è preciso e rischia poco è niente.
8 FOFANA Prestazione monumentale del francese, nuovo “Polpo” alla Pogba, in una partita nella quale ha ricoperto quattro ruoli. Comincia mezzala destra, poi viene messo a fare l’esterno nel 4-4-2, per qualche minuto si sposta sulla corsia opposta, quindi, dopo l’uscita di Kums va a fare la mezzala sinistra e lì confeziona la sua specialissima doppietta. Impegna il portiere con altre due conclusioni. Impressionante.
5,5 KUMS Il destro rasoterra dal limite dell’area con il quale impegna il portiere avversario è la giocata più preziosa del suo opaco primo tempo. Qualche imprecisione di troppo e anche un paio di sanguinosi palloni persi nel secondo tempo che inducono Delneri a sostituirlo. Un messaggio chiaro: nessuno deve sentirsi sicuro del posto
. 6 HALLFREDSSON Tanti, troppi gli errori in appoggio specialmente nel primo tempo. Sembra in una di quelle giornate in cui è meglio toglierlo dal campo, poi Delneri ha l’intuizione di spostarlo davanti alla difesa e in quella zona di campo l’islanedese gioca uno spezzone di gara davvero convincente.
5,5 MATOS L’uomo della pioggia. Aveva esordito in bianconero a Empoli sotto un nubifragio, ieri Delneri gli ha offerto un’occasione importante che lui alla resa dei conti non sfrutta. Eppure ha le caratteristiche per fare l’esterno sia nel 4-3-3 che nel 4-4-2. Un solo spunto con conclusione centrale. Mezzo punto in più per il salvataggio difensivo in estirata durante il quale si infortuna.
6 ZAPATA Si dispera quando all’ultimo secondo di gara non riesce a mettere il pallone nella porta sguarnita. Non ne aveva più al termine di una partita molto dispendiosa cominciata con un destro rimpallato dalla difesa. Tiene palla e fa salire la squadra, però da uno con i suoi mezzi ci si aspetta qualcosa di più.
7 THEREAU L’aria di Palermo gli fa bene. Per il terzo anno consecutivo fa centro al Barbera, ma stavolta si prende anche i tre punti. Provvidenziale la sua zampata per arrivare al pareggio prima dell’intervallo. Con il suo movimento libera al tiro Fofana per l’1-2. Chiude la sua partita con un destro a giro che si infrange sul palo.
6,5 BADU Tatticamente prezioso perchè, come Fofana, può coprire più ruoli. Appena entrato va a fare l’attaccante di destra, poi quando entra De Paul si propone come mezzala. Prepotente nell’accelerazione che spezza il Palermo, lucido nel servire l’assist a Fofana.
6 DE PAUL Non entra nelle azioni decisive della partita. Ma il suo ingresso tatticamente è importante. Diciamo che ha preso una piccola iniezione di fiducia dopo la prova negativa con il Pescara.
SV JANKTO Gli ultimi minuti al posto di uno stanchissimo Thereau.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy