Udinese: le pagelle dei quotidiani sportivi e locali

Udinese: le pagelle dei quotidiani sportivi e locali

Udinese tutto sommato promossa nel complesso, con alcune eccezioni tra le quali De Paul

Commenta per primo!

GAZZETTA

KARNEZIS 6 – A esser pignoli c’è un eccesso di copertura verso il primo palo sulla punizione di Dybala. Ma anche così non l’avrebbe presa. (Parate 3; rinvii9; uscite 2)
WAGUE 5,5 – Difensore sospeso sul filo: gran salvataggio in spaccata su volee di Cuadrado, qualche ingenuità in disimpegno e poca spinta. (Contrasti 2; cross 5; passaggi 30)
DANILO 6 – L’esperienza aiuta: si piazza al centro della difesa e governa a lungo senza affanni. Mandzukic gli scappa una volta, ma non fa danni. (Contrasti 0; lanci 4; passaggi 39)
FELIPE 6 – Scivola spesso a sinistra per coprire i raddoppi da quella parte. Fa anche ripartire l’azione con discreta lucidità. (Contrasti 2; lanci 5; passaggi 54)
SAMIR 5,5 IL PEGGIORE – E’ dalla sua parte che la Juve va a cercare di pungere di più e il brasiliano sembra temere troppo le ‘puntate’ di Cuadrado. Tanto che spinge pochissimo e sembra proprio la mancanza di spinta a indurre Delneri al cambio. (Contrasti 0; cross 0; passaggi 12).
FOFANA 7 IL MIGLIORE – Ma guarda un po’ che bel giocatore si presenta allo Stadium. Quel 6 sulle spalle a casa Juve fa un certo effetto (era il numero del Pogba pre 10): pressione su Hernanes da cui arriva il gol, distribuzione rapida e intelligente. Perchè era finito in disparte? (Tiri 2; recuperi 8; passaggi 54)
KUMS 6,5 – Niente guizzi, certo, però gioca semplice, ordinato, dirige il traffico in mezzo con linearità. E ramazza quando necessario. (Tiri 0; recuperi 6; passaggi 68)
JANKTO 7 – Caro ragazzo, e quando ti ricapita un erroraccio di Buffon? Il baby ceco si guadagna il primo gol in serie A pressando e restando alto. (Tiri 2; recuperi 6; passaggi 26)
DE PAUL 5,5 – Il peccato imperdonabile della sua partita è l’abbocco alla finta di Alex Sandro: tocchetto, rigore e ciao partita. Eppure a destra funzionava. (Tiri 0; recuperi 4; passaggi 21)
THEREAU 6,5 – Parte largo ma è intelligente a stringere per sfruttare le sponde di Zapata. Un po’ più di cattiveria vicino all’area, però, non guasterebbe. (tiri 1; dribbling 1; sponde 1)
ZAPATA 6 – Con il fisico gioca di sponda e tiene botta ai centraloni bianconeri. E nel finale, con Perica, costringe Buffon alla paratona. (Tiri 0; sponde 2; dribbling 0)
ADNAN 6,5 – Aggiunge quel che Samir non dava, cioà la spinta a sinistra e i palloni tesi verso il centro. E in scivolata riesce anche a murare Higuain (Contrasti 0; cross 5; passaggi 10)
PERICA 6,5 – Ha voglia di spaccare, entra e si lancia in percussioni a tutta forza. Compartecipa di testa al salvataggio di Buffon (Tiri 0; sponde 0; dribbling 2)
HEURTAUX S.V. – Come ultimo cambio non è proprio il massimo. A quel punto l’Udinese è in cerca del pareggio.. (Contrasti 0; lanci 1; passaggi 19)
DEL NERI 6,5 – Un ritorno a testa alta. Chiamato da Pozzo per vedere un’Udinese più propositiva, esce dallo Stadium con il 50,89% di possesso: prima missione compiuta, anche perchè si accompagna al coraggio nelle giocate e nell’atteggiamento. Poco comprensibile solo l’ultimo cambio (Heurtaux per Jankto) che costringe i suoi a qualche richiesta di spiegazione in più.

CORSPORT

KARNEZIS 6  Graziato da Mandzukic, freddato da Dybala che lo infila due volte all’angolino su punizione.
DANILO 6  Controlla Mandzukic senza troppi affanni, è il più positivo del reparto arretrato.
FELIPE 6  Non sempre sicurissimo ma tiene botta. Su angolo sfiora il pareggio nel finale.
SAMIR 6  Un tempo in cui non sfigura contro Cuadrado: il colombiano gli sfugge qualche volta ma non crea pericoli.
ADNAN (1’st) 6  Non cambia nulla tatticamente perché si posiziona a sinistra: bel salvataggio su Higuain.
KUMS 6  Fa lo schermo davanti alla difesa, si fa apprezzare per il lavoro di interdizione e ricostruzione.
PERICA (6’st) 6  Tanta voglia di dimostrare e anche un po’ di foga eccessiva che gli costa un giallo ma crea scompiglio in velocità.
JANKTO 6 Interno molto mobile e qualitativo. Festeggia il primo gol in serie A con la collaborazione di Buffon.  FOFANA 6 Tanta corsa e tanta quantità nella tonnara di metà campo, con qualche buon numero. E’ un classe ’95 che promette.
THEREAU 6 Giustiziere lo scorso anno, ci prova stuzzicando Buffon con un sinistro velenoso dopo un’azione personale. E’ tra i più vivi e continui.
DEL NERI (all.) 6  Per l’esordio di fuoco contro la sua ex squadra aveva chiesto ai suoi di giocare con coraggio, senza paura e titubanze. L’Udinese lo segue e fa una gran figura per metà gara. Cala nella ripresa, ma inizia a vedersi semina positiva per l’avvenire.
D. ZAPATA 5,5  Lotta come un leone contro la difesa bianconera, ma non tira mai in porta.
WAGUE 5,5  Inizia bene, attento e applicato. Interviene duro su Dybala e viene ammonito; soffre di più alla lunga con Cuadrado e Alex Sandro dalle sue parti
DE PAUL 5,5  Talentino argentino di grande qualità. Mostra qualche buono spunto in velocità ma commette una grande ingenuità: provoca il rigore falciando Alex Sandro al limite dell’area. Peccato di gioventù che costa caro.

TUTTOSPORT

KARNESIS 6.5 Incolpevole sui gol: nel finale salva l’Udinese da un passivo più pesante.
WAGUE 5 Spinge poco e nella ripresa soffre il miglior passo di Alex Sandro.
DANILO 6 Regge fin che può. Bene nei duelli aerei.
FELIPE 5.5 Fatica ad anticipare Mandzukic, ma spesso è bravo a non farlo girare.
SAMIR 4.5 Soffre Cuadrado. Adnan (1′ st) 5 Non gli va tanto meglio con Lichtsteiner.
KUMS 5 Prova ad ostruire le linee di gioco di Dybala, ma in notti come queste l’argentino è imprendibile.
DE PAUL 5.5 Delneri lo tiene larghissimo a destra con licenza di puntare Evra. E’ troppo irruento nell’affrontare uno slalomista come Alex Sandro in occasione del fallo da rigore. Perica (10′ st) 5 Macchinoso.
FOFANA 6 Dinamico, buon tampone.
JANKTO 6.5 Gela la Juve e Buffon alla mezzora: non un missile stile Nedved dei tempi d’oro, ma è bravo a credere nell’errore di Hernanes e intrapredente nel pensare subito al tiro. Heurtaux (30′ st) 6 Minuti importanti in vista delle prossime partite.
THEREAU 6 Corre molto, taglia, si sacrifica e quando può cerca il tiro.
ZAPATA 5.5 I difensori della Juve non gli concedono grossi spazi. Buono il lavoro di sponda per Thereau e De Paul. ALL. DELNERI 6.5 Prima con l’Udinese e la sua mano già si intravede: pressing alto (da cui nasce l’1-0) e squadra compatta.

MESSAGGERO VENETO
5,5 karnezis Un colpo di testa “telefonato” di Lichtsteiner, un paio di uscite basse ad anticipare l’avversario. Poi la scelta di “sfidare” Dybala scegliendo di posizionare la barriera spostata sul secondo palo. Questo permette all’argentino di avere più angolo per calciare in porta. Un errore. Spiazzato dal dischetto, gli arrivano pochi palloni nello specchio.
6 wague Preferito a Heurtaux rispetto al quale ha meno caratteristiche per agire sulla fascia, si adatta bene a un ruolo che aveva già ricoperto nella gara con il Chievo. Al tirar delle somme un solo errore, quel pallone perso al limite dell’area non sfruttato da Cuadrado. Nel finale si propone e piazza un paio di palloni nel mucchio.
6 DANILO Mandzukic ha una sola occasione e solo a causa di un fortunoso rimpallo. Questo dato dà valore alla prestazione del difensore brasiliano che anche nel secondo tempo regge bene il confronto con Higuain.
5,5 FELIPE Ha sulla “coscienza” il fallo evitabile su Lemina che provoca la punizione del pareggio. Si poteva evitare di ricorrere alle maniere forti. Peccato perchè per il resto ha disputato una partita attenta fatta eccezione per la puntata di Dybala che l’aveva sorpreso dopo 2’. Nel finale Delneri lo sposta sulla fascia. Colpisce il palo. 6 samir Delneri lo “rischia” nonostante fosse reduce da uno stop per un problema muscolare. Il brasiliano, che Gigi aveva già allenato a Verona, lo ripaga con una prestazione di sostanza. Di fatto concede solo una conclusione a Lichtsteiner. Pare non avesse più di 45’ nelle gambe e quindi Delneri non rischia e dopo l’intervallo lo lascia negli spogliatoi.
6,5 FOFANA La lieta sorpresa della serata, o conferma se preferite, perchè nelle prime due partite del campionato aveva fatto bene. Un mistero il motivo per cui Iachini lo aveva messo in naftalina. Delneri lo rispolvera e lui per un tempo è perfetto. Non giocando da tanto tempo era inevitabile che calasse alla distanza.
5,5 KUMS In fase di non possesso staun po’ troppo schiacciato sulla linea difensiva. Nella ripresa, invece, cala sensibilmente e soffre in mezzo al duo Dybala-Cuadrado. Da uno con la sua personalità ci si aspetta un contributo maggiore in fase di costruzione
. 6,5 JANKTO L’altra nota lieta della serata assieme a Fofana. Il ceco fa quasi sistematicamente a pressare Hernanes e non è un caso che proprio su un’azione del genre gli rubi palla e poi scarichi il sinistro alle spalle di Buffon. Primo gol stagionale dopo i cinque dello scorso anno in serie B. Viene da pensare che non sarà l’ultimo. Merita fiducia. 5 DE PAUL Piazzato largo sulla destra, non punta con sufficiente intraprendenza un distratto Evra. Quando lo fa mette in difficoltà l’avversario. Forse si trova meglio a sinistra che a destra, ma l’alibi è deboluccio. Poi la clamorosa ingenuità in occasione del rigore.
6 ZAPATA Il “panteron” dà vita a un bel duello con Barzagli. Non riesce mai a superare il centralone juventino, ma negli assalti finali tiene comunque in ansia la retroguardia campione d’Italia. Evra rischia l’autogol quando lo va ad anticipare a un passo da Buffon.
6 THEREAU Primo tempo convincente, poi nella ripresa si spegne, per accendersi all’improvviso con uno slalom concluso con un sinistro deviato da Buffon. Poco ma sicuro: è stata la sua miglior prestazione di questo inizio stagione.
6 ADNAN Gioca il secondo tempo e non demerita. Si getta a corpo morto e respinge il diagonale di Higuain. Finale all’arrembaggio con un paio di cross che creano scompiglio in area juventina.
5,5 PERICA Subentra a De Paul dal quale eredita anche la posizione di esterno destro. Lì onestamente fa fatica. Sul piano dell’impegno e della grinta, come conferma l’ennesima ammonizione, niente da dire.
6 HEURTAUX Delneri lo inserisce al posto di Jankto per avanzare la posizione di Adnan. Il francese fa il suo dovere contenendo i contropiede juventini.

IL GAZZETTINO
KARNEZIS 6: Incolpevole sui gol, sempre attento.
WAGUE 6: Ha sofferto e stretto i denti, quasi mai è andato in difficoltà.
DANILO 6,5: Qualche sbavatura nel finale, quando l’Udinese ha cercato il tutto per tutto pur di pareggiare.
FELIPE 6: Attento anche sui traversoni radenti. Nei pochi momenti di difficoltà ha fatto leva sull’esperienza.
SAMIR 6: Non giocava da un mese e mezzo, è entrato subito in partita, poi è rimasto negli spogliatoi a scopo precauzionale. (1’st ADNAN 6: Meglio come esterno alto).
FOFANA 6: Un mastino nel mezzo. Sempre pronto a catturare palle vaganti. Nella ripresa meno lucido e dinamico.
KUMS 6,5: Sempre attento nel palleggio. Non ha sprecato palloni e ne ha recuperati molti, anche se di rado si è visto in fase conclusiva.
JANKTO 6,5: Ragazzo che è già certezza, con personalità del veterano. Bravo anche nella seconda fase del gioco. Nella ripresa è calato. (30’st HEURTAUX sv).
DE PAUL 4; A corrente alternata nel primo tempo, poi ha determinato con una pazzia il rigore che ha dato la vittoria alla Juve. (10’st PERICA 6: Grintoso, sin troppo troppo, e pericoloso.
ZAPATA 6,5: Un combattente. Con la sua fisicità ha sempre messo sul chi vive i difensori della Juve.
THEREAU 6,5: Il miglior Thereau della stagione. Concreto e pungente.
All. DELNERI 6,5: Si vede già la sua mano, è un’altra Udinese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy