Udinese-Milan: I voti dei quotidiani locali

Udinese-Milan: I voti dei quotidiani locali

Commenta per primo!

I voti dei quotidiani locali all’Udinese uscita sconfitta col Milan.

MESSAGGERO VENETO

5,5 KARNEZIS Il calcio di punizione battuto da Balotelli è un tracciante. La sensazione è che resti troppo passivo sul gol di Bonaventura, sul quale accenna in ritardo a fare l’uscita. Il colpo di testa dell’ex Cristian Zapata si va a depositare nell’angolino. Nella ripresa è impegnato soltanto da una deviazione di Domizzi.
5,5 WAGUE All’inizio è del tutto in bambola. Non ne azzecca una ed è completamente assente nell’azione dello 0-2 milanista. Si riprende alla grande nella ripresa sfruttando spesso l’arma dell’anticipo, soprattutto su Bacca. E’ suo l’ultimo e pericoloso tentativo dell’Udinese verso la porta difesa da Lopez, ma il suo colpo di testa termina a lato.
5 DOMIZZI Danilo non ha recuperato del tutto dalla contusione a un ginocchio e Colantuono si affida a lui. Maurizio da centrale ha giocato sempre ottime partite, ieri in tutta onestà no. Spesso fuori posizione, perde una palla rischiosissima al limite dell’area di rigore. Va un po’ meglio nella ripresa.
5,5 PIRIS Forse è il meno distratto tra i difensori nel primo tempo. A un certo punto cerca il fallo di reazione da Balotelli, che porterebbe all’espulsione del rossonero. Nell’intervallo rimane negli spogliatoi, perché Colantuono decide di cambiare assetto tattico.
6 EDENILSON Nel primo tempo va regolarmente a sbattere su De Sciglio, nella ripresa sale di tono e arriva a meritarsi la sufficienza, peccato che nel finale non abbia il coraggio e la lucidità necessari per tentare il tiro in porta, anche se da posizione defilata.
6 BADU Si perde Bonaventura e non riesce poi a chiudere sull’inserimento del centrocampista del Milan, che segna il gol dello 0-2. Nella ripresa getta il cuore oltre l’ostacolo, giganteggiando in tutte le zone del campo. Arricchisce la sua prestazione con il gol dell’1-3.
5 ITURRA A questi ritmi di partita per lui diventa quasi impossibile giocare. Commette il fallo dal quale nasce la prima rete del Milan, si prende il quarto cartellino giallo in cinque partite entrando così già in diffida. È vero che è presto per dare giudizi definitivi, ma la sensazione è che non possa essere molto utile alla causa bianconera.
6,5 FERNANDES Il migliore dell’Udinese. Già nel primo tempo era stato l’unico a dare la sensazione di che cosa si doveva fare. Nella ripresa, giganteggia sia in fase di possesso sia in quella di costruzione, c’è sempre il suo zampino nelle azioni più pericolose dell’Udinese. Diego Lopez gli nega il 3-3, peccato per l’espulsione finale che gli farà saltare Bologna.
5 ADNAN Gioca la sua peggiore partita da quando è a Udine. Irruento e, soprattutto, troppo inpreciso quando si tratta di mettere il pallone in mezzo. Forse andava sostituito anche prima.
6,5 THEREAU Nel primo tempo non ne azzecca una, nella ripresa da trequartista è il giocatore che tatticamente cambia più degli altri la partita. Eccezionale lo spunto con il quale si libera di due avversari, dando a Duvan Zapata un pallone che deve soltanto essere spinto in porta.
6 DI NATALE Nel primo tempo lui e Thereau si pestano i piedi. Nella ripresa, avendo due compagni vicino, riesce a dare il suo contributo anche se non va mai in maniera pericolosa al tiro. Calci d’angolo e punizioni laterali sempre velenose.
7 D. ZAPATA Il suo ingresso, assieme al cambio di modulo tattico, dà la scossa all’Udinese. E’ lui che consegna a Badu il pallone dell’1-3, è lui che si avventa a spingere in porta il pallone del 2-3. Cerca di sfornare dalla linea di fondo anche l’assist del pareggio, ma non trova alcun compagno pronto alla deviazione decisiva.
6 PASQUALE Prende il posto di un Adnan particolarmente stanco e porta il suo contributo con alcuni cross che creano più di qualche problema alla difesa rossonera. A Bologna potrebbe essere una carta fresca da giocare.
SV MARQUINHO È l’ultimo cambio che Colantuono spende nella speranza di trovare la verticalizzazione giusta. Anche lui finisce nell’elenco degli ammoniti.

IL GAZZETTINO

KARNEZIS 5 – Tre tiri, tre gol. Indeciso sul secondo e sul terzo centro dei rossone- ri.
WAGUE 6 – Ha fatto valere la sua fisicità, bravo nel gioco aereo.

DOMIZZI 5,5 – Impacciato all’inizio, ha commesso anche un paio di svarioni, ma via via si è ripreso. L’esperienza alla fine lo ha aiutato.
PIRIS 5,5 – Ha patito Balotelli ricorrendo anche alle maniere forti.(1’st ZAPATA 7 – Il migliore in campo. Bravo nell’andare in profondità, nell’al- largarsi, nel crossare (è tutto merito suo il gol realizzato da Badu). Ha segnato la seconda rete illudendo un po’ tutti. Insomma è garanzia per Colantuono.

EDENILSON 6 – Bene all’inizio, bene nella seconda parte della ripresa. Per il resto qualche pausa di troppo, ma la sufficienza piena se la merita tutta. Meno male che era annunciato in difficol- tà dal punto di vista della tenuta fisica.
BADU 6,5 – Un lottatore. Mai domo. Qualche errore di troppo quando si è trattato di imbastire l’azione, ma il Milan ha sofferto le sue proiezioni in verticale.
ITURRA 5,5 – Il solito Iturra che sgomita, che ricorre al fallo per fermare l’avversa- rio, ma anche un po’ lento anche se generoso. Ma rimane un gregario. (39’st MARQUINHO sv)

FERNANDES 6 – Che bello il suo secon- do tempo. Ha evidenziato qualità, veloci- tà. Peccato si sia fatto tradire dal nervosi- smo facendosi espellere in pieno recupe- ro.

ALI ADNAN 5,5 – Poca qualità, qualche allungo, ma una prestazione al di sotto del suo standard. D’accordo, di fronte c’era il Milan, ma l’iracheno ha sbagliato anche facili cross. (28’st PASQUALE sv) THEREAU 6,5 – Nel primo tempo è risultato facile preda di Zapata, nella ripresa, quando il colombiano ha preso in consegna il cugino Duvan, si è mosso con pericolosità e ha confezionato a Duvan il pallone per il 2-3.
DI NATALE 5,5 – Si è impegnato, ha corso molto, spesso a vuoto, ma si è sacrificato. Non è ancora il vero Di Natale, ma non diamolo per finito.
ALL. COLANTUONO 6 – Ha saputo rigenerare la squadra durante l’interval- lo. Ha saputo porre rimedio ad un modulo che inizialmente ha favorito il Milan. Ma Zapata doveva essere utilizza- to dall’inizio.
(getty Images)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy