Gazzetta: Badu, Gol, balli e… fufu

Gazzetta: Badu, Gol, balli e… fufu

E’ l’uomo del momento in casa Udinese: Emmanuel Badu, gol e concretezza, racconta anche altre sue passioni alla Rosea

Commenta per primo!

Emmanuel Badu è diventato il leader di questa Udinese, con meno fronzoli e tanta concretezza. Al ghanese dedica un articolo anche la Gazzetta dello Sport.

Badu ha cominciato il settimo campionato con l’Udinese (arrivò nel gennaio del 2010), su 13 partite ha saltato solo quella col Palermo e in 11 è stato schierato titolare. Col Bologna ha preso 7,5 in pagella. Ogni anno si ripete il ritornello: «Badu se ne va in Inghilterra». E invece resta in Friuli: «Dove vivo nella stessa casa col mio amico ghanese Charlie». Perché l’amico è quello che più ce n’è e meglio è. E Badu con Charlie ha trovato il suo equilibrio: «La mia fidanzata studia a Londra e qui non viene spesso. Vado più io lì e ne approfitto per fare shopping. Mi piace tanto la Premier, ho sempre tifato Manchester United, ma non ho mai chiesto al club di andare al Watford. Sto bene a Udine e ora mi sono messo a cucinare in casa. Preparo il fufu , un piatto a base di farina di riso di manioca dove butto dentro di tutto, anche tanta carne». Curiosi di mangiarlo, vi assicuriamo che qualche compagno l’ha assaggiato e l’ha gradito. Perché Badu è un compagnone, amatissimo. «Vado d’accordo con tutti, faccio gruppo, sto bene con i ragazzi, con Wague mi vedo di più, metto allegria». Un nuovo simbolo per l’Udinese risorta anche grazie a lui con la Samp. Qualcuno lo ha già paragonato a Pereyra per corsa e progressione, ma lui frena con umiltà: «Roberto è molto più forte di me». Dopo un timido tentativo del Besiktas, c’è da registrare uno sguardo attento da parte del Napoli. Badu quando scade il suo contratto? «Uh». Capitolo spinoso. Ma l’Udinese assicura che il ghanese di Berekum è blindato fino al 2019.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy