Gazzetta: Di Natale-Udinese l’addio è ufficiale

Gazzetta: Di Natale-Udinese l’addio è ufficiale

Il capitano dà appuntamento all’ultima giornata: «Voglio fare festa con i tifosi. Però prima salviamoci»

Commenta per primo!

Ampio spazio anche sulla Gazzetta per l’addio annunciato da Di Natale.

«Quella con il Carpi sarà la mia ultima partita con la maglia dell’Udinese». Le parole di Totò Di Natale sono scontate, ma fanno comunque rumore. Dopo 12 anni il capitano bianconero e il club friulano si dicono addio. L’annuncio arriva alla vigilia della partita che potrebbe dare la salvezza quasi matematica (c’è da aspettare il risultato di domani del Palermo) all’Udinese. (…) Festeggiare la salvezza e 12 anni conditi con numeri da record: 190 reti in 384 partite solo in Serie A, altri 19 in 23 presenze in Coppa Italia più altri 17 nelle 37 gare giocate in Europa. Cifre irripetibili per un club come l’Udinese. Eppure, ci sarà anche qualcuno che lo criticherà: «Sono orgoglioso di quello che ho fatto in questi 12 anni, se andrò via lo farò a testa alta. Ho rifiutato tante proposte per restare qui e non mi pento». Si è parlato sempre della Juve, ma lo cercarono anche Napoli, Fiorentina, la prima Roma di Spalletti nell’estate del 2005, il Liverpool.
(…)  Di Natale deve decidere cosa fare dalla prossima estate. Lo soluzione più naturale è quella di chiudere con il calcio giocato e pensare a una nuova carriera. Però la sensazione è che Totò voglia continuare a fare gol. Dall’estero le offerte piovono, e attenzione che anche in Italia gli estimatori non mancano. L’amico Montella, se dovesse rimanere alla Samp, gli offrirebbe un posto e Totò ritroverebbe Quagliarella e Muriel. A Empoli il presidente Corsi lo accoglierebbe a braccia aperte. A Udine le porte sembra siano chiuse sia come calciatore sia come dirigente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy