Gazzetta: Hallfredsson c’è L’usato sicuro dirige l’Udinese

Gazzetta: Hallfredsson c’è L’usato sicuro dirige l’Udinese

L’islandese ha di fatto escluso il belga

Commenta per primo!

Sulla Gazzetta ampio spazio a Hallfredsson

E adesso è insostituibile. Emil Hallfredsson. Il problema cronico dell’Udinese è in mezzo. Cercasi regista disperatamente. E’ stato negli ultimi anni il disperato cruccio bianconero. Gino Pozzo lo ha cercato ovunque, tra Europa e Sud America. E pure in Italia perché la soluzione Ciccio Lodi, ora clamorosamente ai margini (ma con un contratto fino a giugno 2018), si era rivelata utile. Da tre partite Gigi Delneri sembra aver risolto il problema del volante davanti alla difesa, dell’uomo che tampona e costruisce, puntando su Hallfredsson, l’usato sicuro che a quasi 33 anni (li compie a giugno) si è messo anche a correre e non solo a pensare con i piedi. Regola numero uno per il tecnico di Aquileia che chiede movimento continuo ai suoi. Bene a Empoli, benissimo nella vittoriosa sfida col Milan, bene a Verona contro il Chievo domenica. Proprio in quello stadio dove l’islandese ha vissuto cinque stagioni e mezzo da protagonista. Perno della squadra salita dalla Lega Pro alla serie A. Poi l’Hellas non ci ha creduto più e a gennaio 2016, in piena notte, Emil è arrivato a Udine.«Una città in cui mi trovo davvero bene», ripete spesso. 

FUORI KUMS e adesso ha preso il posto del belga Sven Kums, il regista preso dal Gent, che, a conti fatti, non ha del tutto convinto in un ruolo delicatissimo. Kums domenica ha ottenuto solo la passerella finale, a Empoli aveva sostituito proprio Hallfredsson. Che finora è stato impiegato in 16 partite, ma inizialmente da mezzala. Da centrale soddisfa Delneri che lo ha lodato pubblicamente. Il problema è il contratto: scade nel 2018. Quindi, l’Udinese a giugno riprende il casting per il regista

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy