Gazzetta: L’ora di Barak e Jankto

Gazzetta: L’ora di Barak e Jankto

Il punto della Rosea a pochi giorni dalla decisiva gara di Verona

di Redazione

L’analisi della Gazzetta sullo stato dell’Udinese.

Nel momento del bisogno il tifoso non si tira indietro. Mai. Succede anche a Udine dove c’è la consapevolezza che la serie A è un patrimonio troppo importante da difendere. E così, in vista della trasferta domenica prossima allo stadio Bentegodi di Verona, i club dell’Auc puntano a portare un migliaio di tifosi al seguito della squadra bianconera. C’è un punticino, un misero punticino da difendere sul Cagliari negli ultimi 180 minuti del campionato’. Il calendario non è impossibile (all’ultima giornata arriva il Bologna ormai tranquillo), ma per una squadra che ha conquistato la miseria di due pareggi nelle ultime 14 partite, tutto diventa maledettamente più complicato. L’Udinese sembra una squadra vuota, senza forza, nè motivazioni. Nel girone di ritorno è ultima in classifica. Non solo: è anche la peggior squadra di tutti i maggiori campionati d’Europa. Con Fofana squalificato potrebbe tornare l’ora di uno tra Barak o Jankto o anche entrambi se dovesse restare fuori anche Balic. Ecco, i cechi, che con l’inizio dell’era Oddo erano stati i trascinatori, sono ancora in tempo per battere un colpo. Quello decisivo. Quello della salvezza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy