Gazzetta: L’Udinese fa l’esame al candidato Maran

Gazzetta: L’Udinese fa l’esame al candidato Maran

L’Udinese contro il Chievo di Maran, uno dei candidati alla panchina del futuro. Ma De Canio non ci sta. «Maran come mio successore? Per quanto mi riguarda, non mi interessa nulla. Penso solo alla squadra e dico, anzi, che le voci su una eventuale prossima guida tecnica possono solo distrarre il gruppo».

Commenta per primo!

Presente e futuro e tanti intrecci tra Udinese e Chievo sulle pagine della Gazzetta dello Sport.

Un occhio al campo e un altro alla panchina del Chievo. L’Udinese non ha alternative: deve battere i gialloblù per togliersi definitivamente dai guai e programmare con maggior serenità la prossima stagione, quella del riscatto. Con chi in panchina? Il casting è già cominciato da tempo. E nelle ultime settimane è salito prepotentemente proprio Rolando Maran, il tecnico che guida il Chievo e ha disputato un gran campionato. L’Udinese ci pensa da tempo: Maran perse la volata con Stramaccioni nell’estate del 2014, ma dopo questo torneo gli uomini mercato bianconeri hanno ricominciato a pensarci. Premessa: Maran ha altri due anni di contratto con il club di Luca Campedelli. A Udine c’è Gigi De Canio, chiamato al capezzale della squadra in crisi di risultati con Colantuono, che sta facendo benissimo. Ma il tecnico di Matera ha firmato fino alla fine del campionato e se l’Udinese deciderà di aprire un ciclo con un progetto è molto probabile che opti per un’altra soluzione. Nella rosa dei possibili tecnici figurano anche Stefano Pioli, Roberto Stellone e Marco Giampaolo. Il primo è libero, il secondo è difficile che resti a Frosinone, il terzo è lanciatissimo dopo il miracolo fatto a Empoli dove non è ancora certo di fermarsi.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy