Gazzetta: L’Udinese non c’è più

Gazzetta: L’Udinese non c’è più

Commenta per primo!

L’analisi della Gazzetta dello Sport sull’Udinese dopo la sconfitta con l’Empoli.

 Il bello è che vanno a cercarli in giro per mezzo mondo, i trequartisti. E nemmeno li trovano. Poi si scopre che il più forte di tutti, o almeno il più decisivo in questo inizio di campionato, è fiorito già da un po’ a Empoli e, solita storia, ha un nome non abbastanza esotico. Riccardo Saponara aveva segnato due volte nelle prime tre giornate, lui e il suo Empoli avevano raccolto tanti complimenti e appena un punto. 
(…)
AGGRESSIVITA’ Colantuono non ha un Saponara – non ce l’ha quasi nessuno – e la qualità della squadra non è eccelsa. Il tecnico dell’Udinese prova a rimediare con l’aggressività, chiave vincente del primo tempo. Badu ringhia su Diousse e la manovra empolese ne risente, Kone raddoppia e alza il pressing, Zapata arretra e dà una mano. E Iturra si occupa (con le cattive, il più delle volte) di Saponara.
(…) L’aggressività del primo tempo, tuttavia, è una cambiale che l’Udinese ripaga pesantemente nella ripresa. (…) La spesa in termini di falli invece obbliga il tecnico friulano al cambio di Iturra, a rischio rosso per il trattamento ruvido su Saponara. Risultato: l’Udinese abbassa il baricentro e non riparte più, l’Empoli può alzarsi. Saponara si scatena (da applausi una penetrazione centrale in avvio di ripresa), Maccarone segna in mischia – annullato ingiustamente per fuorigioco – ben prima dell’espulsione di Kone (primo giallo su Saponara, secondo su Paredes) che inclina definitivamente il piano di gioco verso la porta di Karnezis. Il possesso dell’Empoli sale fino al 62,4% del secondo tempo e con la palla la squadra toscana sa cosa fare. (…)L’Udinese prova a reggere, l’ultima crepa è fatale: ed è lì che Saponara infila l’ultimo illuminante raggio di luce.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy