Gazzetta: Palermo si illude e crolla Fofana esalta l’Udinese

Gazzetta: Palermo si illude e crolla Fofana esalta l’Udinese

Nestorovski lancia i siciliani che poi si squagliano. Pareggio di Thereau, doppietta del francesino (‘95). E ora De Zerbi trema

Commenta per primo!

Ampio spazio sulla Gazzetta per la vittoria dell’Udinese.

Quello che… non era ancora pronto si prende la scena e incanta a Palermo, sotto il diluvio. Eccolo, Seko Fofana, prontissimo eccome a regalarsi la serata di gloria e firmare con la sua doppietta il secondo successo consecutivo dell’Udinese marchiata Delneri. Il francesino, che segna alla Pogba e cancella il suo «incubo» Iachini (per il tecnico, dopo un avvio da titolare, il ragazzo non era ancora maturo per essere schierato dall’inizio) trascina alla vittoria i bianconeri e spinge sull’orlo del burrone De Zerbi e il suo Palermo, inchiodati alla quinta sconfitta di fila al Barbera (la striscia più lunga in casa per i siciliani), al penultimo posto in classifica alla pari con l’Empoli, e un fardello di 11 reti incassate nelle ultime 3 gare. 

POLI OPPOSTIDelneri può gioire, ha ridato vita a Thereau – suo il gol del momentaneo pareggio, per lui 3 centri in 2 incontri e 4 reti rifilate in carriera al Palermo – e Fofana e rilanciato l’Udinese, che pure aveva deluso nella prima mezz’ora del match. Invece, De Zerbi comincia a tremare, restando in attesa di un altro match delicato, lunedì a Cagliari, e soprattutto di eventuali decisioni del presidente Zamparini. Gennaio è ancora troppo lontano, per sperare di cambiare volto, tardivamente, con rinforzi di qualità. Eppure, dopo aver subito l’avvio degli avversari (mai comunque pericolosi al tiro), il Palermo aveva trovato il primo gol in casa, del solito Nestorovski, lasciando credere che il match potesse lasciare la prima traccia felice nella versione interna della pattuglia di De Zerbi. Il timbro dell’illusione è una… coproduzione: di Angella, che indugia troppo in un disimpegno, e di Nestorovski, che ha il merito di crederci, pressa il difensore e ruba palla, concludendo con il sinistro e trovando la deviazione (decisiva) di Widmer che spiazza il portiere Karnezis. 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy