Gazzetta: Udinese, salta il test e i ceceni s’infuriano. «Colpa di Colantuono»

Gazzetta: Udinese, salta il test e i ceceni s’infuriano. «Colpa di Colantuono»

Amichevole annullata, il Terek Grozny non ci sta: «Club friulano poco serio, ha deciso l’allenatore» In vista del Genoa, 7-1 nella gara con la Primavera

di Redazione

Anche sulla Gazzetta dello Sport non può non mancare la bufera sollevata su Colantuono dai russi del Grozny dopo l’annullamento dell’amichevole.

Che bufera a Udine. Non meteorologica perché ieri in città c’era il sole, ma calcistica. Non bastava l’ennesimo ritiro punitivo per la squadra spedita ieri sera a Gradisca D’Isonzo. Non basta la classifica preoccupante, il peggior attacco (col Verona, 21 gol) della Serie A, la situazione critica che mette addirittura a rischio il tecnico Stefano Colantuono che da domenica al 6 marzo (Genoa fuori, Verona in casa, Frosinone fuori) si gioca una panchina diventata bollente. Ieri è accaduto di peggio: l’Udinese ha annullato l’amichevole fissata per le 15 alla Dacia Arena contro i ceceni del Terek Grozny che da una settimana soggiornano e si allenano a Lignano Sabbiadoro. 
(…)FURIA I dirigenti ceceni, sempre in contatto con l’agenzia che li ha portati in Italia, hanno sbottato indicando, con le parole del tecnico Raschid Rachimov, un colpevole: Colantuono. Secondo loro il tecnico avrebbe deciso di non giocare: «Gli allenatori passano ma le società restano e quando queste si perdono dietro ai capricci d’un tecnico non è mai un buon segnale. Non abbiamo perso noi, ma il calcio italiano».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy