Gazzetta, Wague: «Difesa e muscoli. Ora mi prendo l’Udinese»

Gazzetta, Wague: «Difesa e muscoli. Ora mi prendo l’Udinese»

Molla Wague è l’unico superstite della difesa titolare vista fino ad oggi. Alla Gazzetta dello Sport racconta cosa ha chiesto Colantuono

Commenta per primo!

La Gazzetta dello Sport, in occasione di Udinese-Inter, dedica una pagina a Molla Wague, l’unico superstite della difesa titolare contro i nerazzurri.

Cosa le ha insegnato Strama? 
«Avevo sempre giocato a 4. Con lui ho imparato a giocare a tre e mi ha insegnato disciplina e tattica». 
Cosa le insegna Colantuono? 
«Ci fa lavorare tanto su combattività e aggressività e chiede di restare molto concentrati. Non lascia nulla al caso». 
Torniamo a lei: come si muove sulle palle inattive? In attacco va spesso… 
«Mi piace andare in area quando c’è una punizione o un calcio d’angolo. Cerco di sfruttare la mia fisicità. La scorsa annata ho fatto 2 gol proprio così». 
Andiamo sul discorso difensivo: Colantuono vi chiede tanto gli uno contro uno. Li teme? 
«Lui ci chiede di giocare e di non buttare mai via il pallone. Cerchiamo di correre meno rischi possibili e ci alleniamo molto su questo aspetto. Io cerco di prendere il tempo all’avversario e sfruttare l’agilità, anche se la mia caratteristica è la prestanza fisica». 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy