Guidolin al Messaggero Veneto: “Ci è mancato poco per tornare…”

Guidolin al Messaggero Veneto: “Ci è mancato poco per tornare…”

In un’ampia intervista, l’ex tecnico bianconero racconta i suoi trascorsi a Udine e si sofferma sul presente: “Il giocatore che mi piace di più è Barak”

di Redazione

Se c’è un tecnico che rimarrà per sempre nella storia dell’Udinese è Francesco Guidolin. Dopo le prime gioie nella stagione 1998-1999 e i fasti del triennio 2010-2013, il tecnico veneto è stato nuovamente vicino al ritorno in Friuli. Lo ha raccontato in un’ampia intervista rilasciata al Messaggero Veneto. Ecco un estratto: “Ci è mancato davvero pochissimo perchè tornassi. Poi ho preferito lasciar perdere, meglio non correre il rischio di intaccare il ricordo e i risultati ottenuti in passato“. Sul lavoro che sta portando avanti Massimo Oddo, ha sottolineato: “All’Udinese devi avere la voglia di lavorare, di stare sul campo, di confrontarti con tante mentalità diverse e far respirare al gruppo senso del dovere e spirito di appartenenza. La società ti mette sempre a disposizione una rosa valida: male che vada devi fare 45 punti, se sei bravo ne devi fare 50, se i giocatori crescono in fretta puoi superare quota 60 e andare in Europa“. Infine, sul giocatore che predilige della rosa bianconera attuale, Guidolin risponde così: “Barak, ma a centrocampo l’Udinese ha tanti elementi molto interessanti“.

IMG_20180115_182642IMG_20180115_182556

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy