Il Gazzettino: Aguirre è pronto per la maglia titolare

Il Gazzettino: Aguirre è pronto per la maglia titolare

Apertura de Il gazzettino dedicata a Rodrigo Aguirre mattatore nell’amichevole di Lubiana.

Molto probabilmente era l’ultima occasione per mettere in difficoltà (in senso ironico) a Stefano Colantuono e Rodrigo Aguirre ha raggiunto lo scopo: nel test di venerdì contro l’Olimpija Lubiana ha dato una dimostrazione inequivocabile del suo valore, tanto che è difficile non prenderlo nella dovuta considerazione per chi deve gestire un anemico attacco, con Totò che lentamente sta perdendo il vizio del gol e con Thereau che è si e no al 70 per cento del suo potenziale, mentre l’astro nascente Zapata si è bloccato nel momento in cui era in costante ascesa e aveva segnato tre reti in sei giornate.
A questo punto non porre l’uruguaiano (un pallino dei Pozzo) sullo stesso piano del binomio titolare, sarebbe delittuoso, significherebbe continuare a rimanere miopi di fronte ai progressi del ventunenne atleta che ha tutte le qualità per dare una spallata alla squadra e porla in posizione più tranquilla. Aguirre è il «nuovo che avanza», che chiede spazio a viva voce, che merita fiducia. Potrebbe essere lui l’agognato rinforzo per compensare l’assenza di Zapata, senza dover attendere gennaio. Proprio a Lubiana, rimanendo in campo per l’intera gara, ha evidenziato carattere, coraggio e personalità, e alcune giocate d’autore anche in veste di rifinitore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy