Il Gazzettino, Badu: «Sono esploso grazie alla mia Africa»

Il Gazzettino, Badu: «Sono esploso grazie alla mia Africa»

Emmanuel Badu intervistato anche da Il Gazzettino

Commenta per primo!

Badu uomo del momento, intervistato anche da Il Gazzettino che gli dedica l’apertura.

– Badu, dalla voglia di essere ceduto al ruolo di trascinatore. Cosa è cambiato? «Ho fatto la scelta giusta (in estate ebbe molti contatti con club inglesi ndr) e sono felice. Sono rimasto e finalmente sono riuscito a fare una preparazione intera, senza infortuni».
– Ciò che si nota maggiormente, è una straordinaria capacità di inserirsi in zona offensiva. Come l’ha migliorata in così poco tempo? «Sono molto migliorato negli inserimenti. Ci provo di più, ma ho ancora tanto da imparare. Quello che so ora, però, lo devo soprattutto ad Avraham Grant, il mio allenatore nella nazionale ghanese (ed ex tecnico del Chelsea). È stato lui a disegnarmi addosso il ruolo di incursore».
– Lei dice di voler diventare un campione. Dove, a Udine o in Inghilterra? «Mi chiedete sempre dell’Inghilterra (altro grande sorriso ndr). Mi piace e mi piace il calcio inglese. Sono tifoso del Manchester United, dove vorrei giocare. La mia ragazza invece vive a Londra e non si trasferirà in Italia».
E se l’Udinese decidesse di proporle un contratto a vita (quello attuale scade a giugno del 2019)?
«Ci penserei e mi piacerebbe. Lasciate stare i sogni e l’Inghilterra, perché qui sto bene. Udine mi piace, ci vivo da sei anni e amo questi tifosi. Mi caricano, non ne posso più fare a meno. Adesso amo tutto dell’Italia».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy