Il Gazzettino: Bianconeri, basta alibi

Il Gazzettino: Bianconeri, basta alibi

Commenta per primo!

Apertura de IL Gazzettino sulla situazione in casa Udinese.

Non ci sono se o ma che tengano. L’Udinese di sabato è indifendibile, ha davvero toccato il fondo perché il suo secondo tempo è lo spot della sagra degli errori e degli orrori.
Fa male Colantuono ad arrampicarsi sugli specchi chiamando in causa l’operato di Fabbri, reo di essere stato eccessivamente severo nell’estrarre il secondo cartellino giallo a Kone. Non vorremmo che fosse un alibi, sarebbe ridicolo anche perché quattro minuti prima dell’espulsione del greco l’arbitro ha annullato un gol sacrosanto alla formazione di Giampaolo. L’Udinese ha perso semplicemente perché dopo un buon primo tempo, si è addormentata, è rimasta in balìa dell’avversario quasi incredulo di fronte alla sua passività e alla fine i bianconeri sono stati giustamente puniti, mandando in bestia non solo i propri tifosi, ma anche dirigenza e proprietà.
(..) Ci si chiede – ma il nostro è anche l’interrogativo di altri – se c’è stata adeguata preparazione nella fase pre campionato. Oppure se il vistoso calo di sabato è dipeso da problemi di natura psicologica. Chi lo sa
(…) A proposito di nervosismo, in settimana è serpeggiato nei quotidiani allenamenti e questo spiega il grave incidente occorso a Merkel martedì scorso, colpito duramente, quanto inutilmente sopra il ginocchio destro, da Wague con il risultato che la stagione per il tedesco naturalizzato kazako si è già conclusa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy