Il Gazzettino: Cigarini, l’idea giusta per il centrocampo

Il Gazzettino: Cigarini, l’idea giusta per il centrocampo

Marco Agresti su Il Gazzettino analizza la futura mediana bianconera. “Quando si entra in chiesa, è buona norma togliersi il cappello. Così come quando, in moschea, ci si toglie le scarpe. È la regola non scritta del credo, anche pagano. Anche all’Udinese, da un lustro, funziona così. In questo caso le regole le ha scritte il Francesco Guidolin, firmatario di quella tavola della legge chiamata 3-5-2. Anche Colantuono, che porta le stigmate del 4-4-2, dovrà, almeno inizialmente, adeguarsi. Di necessità virtù, si dice in questi casi, e il tecnico romano fa capire di aver già accettato. Il mercato, d’altronde, non darà all’ex trainer atalantino gli esterni alti, utili a far crescere un sano 4-4-2, ma solo i puntelli per far evolvere qualitativamente il modulo storico. A testimonianza che l’eredità del “Guido” è ancora lì. All’orizzonte, però, ci può essere un cambio interpretativo del sistema così radicato al Bruseschi. Dentro più qualità pura in mezzo al campo, è questa l’idea.
(..) È Luca Cigarini, l’uomo che serve a questa Udinese, e sotto traccia qualche movimento in tal senso c’è già. La valutazione è alta (circa 6 milioni di euro) ma l’entrata di denaro liquido proveniente dalla cessione di Allan può rendere tutto possibile. Ci sono anche Torino, Sampdoria e Leverkusen. Concorrenti pericolose, ma l’Udinese ha Colantuono. Con Cigarini il cervello del centrocampo avrebbe il suo centro di comando, finalmente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy