Il Gazzettino: Colantuono ridisegna la difesa per il Milan

Il Gazzettino: Colantuono ridisegna la difesa per il Milan

Le mosse di Colantuono in vista della gara col Milan, dove l’Udinese deve cercare di prendere altri punti

Commenta per primo!

Apertura sportiva de Il gazzettino dedicata alla situazione e in casa Udinese a due giorni dalla sfida col Milan.

Quello di Empoli è un punto prezioso, oppure stante l’andamento del match i bianconeri debbono recitare il mea culpa per averne perduti due? Se lo chiedono un po’ tutti coloro che hanno a cuore le sorti dell’Udinese. Di certo a Empoli si è vista una squadra double face, compatta e micidiale nelle ripartenze nel primo tempo; pasticciona, disattenta e timorosa nella ripresa, anche se è stata agguantata al 46′ quando qualcuno molto probabilmente assaporava la gioa per il successo-rilancio.
Un vero peccato, perché ancora una volta è venuta meno la continuità nei 90′, a dimostrazione che la terapia d’urto decisa dalla società di concerto con Stefano Colantuono e rappresentata da un massiccio intervento sul mercato non ha generato appieno i suoi effetti benefici, anche se non sono mancate note positive su alcuni singoli.
In primis Matos, anarchico nell’interpretazione del gioco di squadra, ma dotato di quelle qualità (tecnica e velocità) che dovrebbero consentirgli di dare un contributo importante per rivitalizzare l’anemico attacco bianconero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy