Il Gazzettino: Colantuono, ultima chance

Il Gazzettino: Colantuono, ultima chance

Apertura de Il Gazzettino incentrata sulla posizione di Colantuono in vista della sfida con la Samp.
Sicuramente il Cola non è tecnico fortunato, paga a caro prezzo soprattutto il grave infortunio capitato a Zapata, ma nel calcio non c’è pietà, contano solo i risultati e quando le cose vanno male gli alibi sono fragilissimi, anzi non contano affatto. Per cui un nuovo capitombolo, oltretutto alla vigilia di due trasferte consecutive, a Verona con il Chievo e a Firenze, potrebbe significare l’interruzione del suo rapporto di lavoro con il club bianconero anche se i Pozzo da una decina di anni a questa parte sono meno impulsivi e più propensi a ribadire fiducia ai tecnici.
(…)
TRANQUILLITÀ – Da domani a sabato sarà compito del tecnico cercare di compattare ulteriormente il gruppo, l’Udinese mai come in questo momento dovrà essere una specie di società di mutuo soccorso. Le polemiche e il nervosismo che solitamente emergono quando le cose non vanno per il verso giusto devono lasciare spazio alla tranquillità, alla serenità, possibilmente alla fiducia. Tutti devono remare nella medesima direzione e accettare ogni decisione del tecnico. Pure il pubblico dovrà fare la sua parte, anche se mai come quest’anno, almeno da quando sono stabilmente in A, i bianconeri hanno deluso. Lo dicono la scadente qualità di gioco, ancor più i numeri, ma il pubblico deve farsene una ragione e armarsi di pazienza, di buon senso e deve tramutarsi nel dodicesimo giocatore e incitare dal primo all’ultimo minuto i loro “eroi”. Anche la proprietà e la società devono fare il loro, devono essere più che mai vicine alla squadra, devono caricarla nella giusta misura.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy