Il Gazzettino: Di Natale, nessun malessere. Ma starà ancora in panchina

Il Gazzettino: Di Natale, nessun malessere. Ma starà ancora in panchina

Anche Il Gazzettino incentra la sua apertura su Di Natale e le parole dette in conferenza stampa

Commenta per primo!

Apertura de Il Gazzettino dedicata al caso Di Natale, in linea con gli altri quotidiani.

Come al solito sono i giornalisti che si inventano tutto. Così si è difeso Totò Di Natale che si è presentato assieme a Colantuono in conferenza stampa per respingere le accuse che lo vogliono in collisione con il tecnico: «Si dicono solo cazzate sul mio conto» – ha esordito. La verità è che Totò lancia il sasso e tira indietro la mano: «Ho un grandissimo rapporto con Colantuono con cui vado spesso a cena pagando anche il relativo conto – ha continuato -. Ho sempre lavorato in silenzio, dando il massimo, ho il massimo rispetto dei giovani. Tutti noi vogliamo il bene dell’Udinese, contano solo i risultati, vogliamo andare a Verona a fare una grande partita. Io non ho mai detto che non intendo fungere da riserva a Aguirre. Amo più io l’Udinese che qualcun altro».
Queste le sue precisazioni, ma quando si è trattato di rispondere a chi gli ha chiesto se ha davvero intenzione di chiudere con l’Udinese a fine dicembre senza rispettare la scadenza del contratto, il capitano ha fatto catenaccio: «Sa tutto il presidente». Perché tanti misteri? Se convoca una conferenza stampa perché deve raccontare solo ciò che gli fa comodo? E non c’è stato verso di saperne di più. Muto è stato anche Colantuono che pure lui conosce la verità sul destino del giocatore, che ha proseguito: «Sto bene, il tecnico mi fa correre molto e sono contento di quello che sto facendo».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy