Il Gazzettino: Fernandes, un capitale da salvare

Il Gazzettino: Fernandes, un capitale da salvare

Il Gazzettino offre l’apertura a Bruno Fernandes, un giocatore da salvare.

Quello che inizierà domani in Repubblica Ceca, avrebbe dovuto essere (anche) il suo Europeo. La prima vetrina internazionale per l’erede designato di Rui Costa. Quella appena terminata, invece, doveva essere la stagione della sua consacrazione, dopo l’anno del debutto segnato dai lampi di classe cristallina che gli avevano fatto desiderare addirittura il Mondiale, quello dei grandi. Invece no, niente di tutto questo. Bruno Fernandes ha perso tutti e due i treni: fuori dai convocati di Rui Jorge per l’Europeo Under 21 e una stagione alle spalle diventata un gigantesco punto di domanda. Ecco la prima consegna per Stefano Colantuono: dovrà recuperare, mentalmente e tatticamente, il talento nato a Maia, accostato ai più grandi ma tornato piccolo all’improvviso.
(…) Parla Tesser, nuovo allenatore dell’Avellino e friulano d’adozione: «Questo giocatori – spiega l’ex Novara – può fare di tutto, quindi anche il regista. Ha le qualità necessarie per impostare. Personalmente lo vedrei bene in quel ruolo, ma forse quando avrà qualche anno in più». 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy