Il Gazzettino: Pareggio utile al morale

Il Gazzettino: Pareggio utile al morale

La gara con il Sassuolo è solo l’inizio della cura di De Canio

Commenta per primo!

Apertura sportiva de Il Gazzettino dedicata al punto della situazione in casa Udinese.

Bisogna accontentarsi (per ora) del pareggio, anche se il margine dal baratro si è ulteriormente ridotto. Tre punti appena dividono i bianconeri dal binomio Palermo-Carpi appaiato in terzultima piazza; la situazione, se paragonata a quella di un anno fa dopo trenta gare, sembra estremamente grave considerato che nel marzo 2015 l’Udinese di punti ne aveva 34 e la terzultima, il Cesena, 12 di meno. Fatta questa considerazione, c’è da dire che a Reggio Emilia (dove due turni fa il Milan ci aveva rimesso le penne), contro un avversario che naviga nei posti medio alti e che dispone di un buon potenziale, la squadra di Luigi De Canio (per gran parte dei critici annunciata soccombente) ha dato un segnale inequivocabile di essere in ripresa sotto tutti i punti di vista, mentale in primis, segno evidente che il lavoro soprattutto psicologico del successore di Colantuono rappresenta la migliore terapia. Per uscire dalle sabbie mobili servono ulteriori progressi, ma il percorso è stato tracciato; spetta al nocchiero di Matera vigilare che i suoi uomini lo imbocchino senza indugi, per poi correre sempre più speditamente

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy