Il Gazzettino: Rossitto, «L’Udinese non finisce con Pinzi»

Il Gazzettino: Rossitto, «L’Udinese non finisce con Pinzi»

Ancora ‘Caso Pinzi’ sulle pagine de Il Gazzettino, che intervista Fabio Rossitto.

«Tifosi, su la testa, l’Udinese non finisce con Pinzi». E lo dice uno che addirittura dopo gli applausi dal Friuli si è preso i fischi. Sì, ha vissuto anche quella sensazione, Fabio Rossitto. Imperdonabile, il suo trasferimento all’odiato Napoli, ma poi tutto passò una volta rientrato a «casa». Tutto questo per dire che si tratta di uno che la pancia del tifo bianconero la conosce bene. Gente capace di provare grande amore, i friulani, ma che difficilmente perdonano. E in questo caso alla sbarra non c’è il giocatore, ma la società. «L’innamoramento è una cosa bellissima – precisa l’ex bandiera dell’Udinese – e so benissimo cosa vuol dire a Udine. Dispiace sempre quando c’è un distacco, ma ai tifosi bianconeri voglio dire una cosa importante. Se ne andranno altre bandiere  e non accadrà nemmeno tra molto tempo. È normale, succederà ancora. Bisogna accettare la realtà per quella che è: l’Udinese è fatta per creare talenti, farli maturare e poi farli fruttare. Non cambieranno le cose, questa è la natura del club e queste cose capiteranno ancora. Piano piano se ne andranno anche le bandiere». 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy