Il Gazzettino: Troppe seconde linee

Il Gazzettino: Troppe seconde linee

Apertura de Il Gazzettino dedicata alle parole di Colantuono dopo il ko con la Roma

Per la Roma si è trattato quasi di una formalità, stendere i resti dell’Udinese. Ma anche di dimostrare che ieri sera in campo l’undici bianconero non c’era, né con la testa, né probabilmente con la gambe. Gli uomini di Colantuono hanno sbagliato oltre il lecito, si sono resi protagonisti della peggior prestazione stagionale e nel primo tempo sono stati addirittura imbarazzanti. Qualcuno nel dopo gara ha chiesto al tecnico se non pensa di aver esagerato nell’attuare il turnover pensando probabilmente alla sfida con il Sassolo, ma il Cola ha risposto per le rime: «Stupidaggini. Con il senno di poi tutti sono bravi. Se non avessi fatto i cambi e avessi perso egualmente, ora sarei al centro delle critiche, accusato di aver insistito a mandare in campo i soliti. No, non ci sto. La squadra aveva necessità di essere rinfrescata, qualcuno doveva rifiatare. Altri necessitavano di giocare 90′ e volevo vederne all’opera altri ancora. Un allenatore deve fare sempre delle scelte. La verità è che quando perdi hai sempre torto, ma forse l’avremmo persa lo stesso, contro questa Roma».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy