Il Gazzettino: Udinese, è scaduto il tempo degli alibi

Il Gazzettino: Udinese, è scaduto il tempo degli alibi

Apertura de Il Gazzettino riservata alla situazione in casa Udinese.

Il “Friuli” domani va espugnato. Contro il Frosinone l’Udinese non ha alternative, non ci sono se o ma che tengano, non esistono alibi perché l’avversario è alla sua portata, potenzialmente è inferiore anche se ha iniziato baldanzoso la sua avventura nel massimo campionato riuscendo a pareggiare sul campo della Juventus, oltre a essere reduce dal successo a spese della Sampdoria.
Ma l’occasione è davvero ghiotta, probabilmente irripetibile per vanificarla, in caso contrario scoppierebbe inevitabilmente la crisi con tutte le conseguenze che ne deriverebbero. Se ne rendono conto un po’ tutti in casa bianconera: dalla proprietà, ai dirigenti, a Colantuono (che ieri ha compiuto 53 anni) al resto della squadra che si appella ancora una volta a Di Natale, che in questi giorni è parso tirato a lucido e pare avere il colpo in canna.
L’Udinese non vince in casa da sei mesi, esattamente dal 25 aprile scorso quando sconfisse il Milan per 2-1 dopo una gara quasi perfetta; poi il “Friuli” è diventato terra di conquista per Inter, Sampdoria, Sassuolo (relativamente al campionato scorso) e per Palermo, Empoli e Milan in questo torneo. Solamente contro il Genoa (1-1, gol di Di Natale e Perotti) i bianconeri sono riusciti a bloccare l’emorragia di sconfitte consecutive.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy