Il Gazzettino: Udinese, ora le certezze

Il Gazzettino: Udinese, ora le certezze

Commenta per primo!

Apertura de Il Gazzettino sulla situazione in casa Udinese dopo la vittoria col Bologna.

Guai a illudersi per aver espugnato il Dall’Ara. Guai se l’Udinese ritiene di essersi ripresa dal torpore cui era piombata subito dopo essere stata corsara sul campo della Juventus. Colantuono tira un sospiro di sollievo, è vero, idem i suoi atleti e la società, ma all’orizzonte ci sono ancora nubi nerastre. Serve continuità di rendimento e di prestazione, il colpaccio di domenica a Bologna non deve rimanere un episodio isolato e la squadra è chiamata a ripetersi contro il Genoa, possibilmente evidenziando una qualità di gioco migliore rispetto a quella proposta contro la formazione di Delio Rossi.
(…)Ha ragione Colantuono quando dice che questa squadra è bella – o se volete meno brutta – quando indossa il solito abito, il 3-5-2, ma allora perché ha voluto fare esperimenti schierando il 4-3-1-2? Se un tecnico ha delle convinzioni non deve stravolgerle, non deve lasciarsi condizionare né dalla proprietà, né dai tifosi, né dai senatori della squadra, tanto meno dai giornalisti. Deve credere in quello che fa, semmai deve dare retta ai suoi più stretti collaboratori, guai ad andare in confusione, non sempre puoi rimediare nella ripresa quello che fai o non fai nel primo tempo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy