Il Gazzettino: Udinese, per battere il Palermo serve la regia

Il Gazzettino: Udinese, per battere il Palermo serve la regia

Apertura de Il Gazzettino sulla prossima sfida dell’Udinese

Buona, anzi splendida la prima, ma adesso serve la vera Udinese di Colantuono. E i bianconeri cercano il loro Pirlo, esattamente quello che è mancato alla «Vecchia signora» allo Stadium. Tanto possesso palla, per la banda di Allegri, ma il risultato è stato simile a una musica senza ritornello.(…)
UOMINI – E la situazione presenta proprio in quel ruolo i connotati dell’emergenza. Il cileno Iturra, impiegato allo Stadium davanti alla difesa, non dà ancora sufficienti garanzie, mentre il brasiliano Guilherme si trova ancora ricoverato al Santa Maria della Misericordia di Udine. L’infiammazione all’aduttore patita prima della trasferta di Torino non è ancora passata, e lo stop potrebbe prolungarsi per oltre un mese. Ecco perché contro il Palermo la vera sfida sarà riuscire a impostare il gioco in una situazione diversa da quella vissuta allo Stadium. Da protegonisti, non da opportunisti. Ma intanto l’Udinese sta lavorando per costruirsi un’altenativa valida anche in futuro. È dai tempi di Pizzarro, infatti, che i bianconeri non possono contare sul classico regista, e oggi hanno messo gli occhi su un talento croato ambìto da mezza Italia e non solo. Si tratta del giovane Andrija Balic, centrocampista dell’Hajduk Spalato. Balic è nato nel 1997, ma è già sul taccuino di numerosi club europei. L’Udinese però si è mossa per prima e potrebbe avere la meglio. Intanto però c’è da affrontare il presente, con Iturra chiamato ancora a prendere in mano il copione. Contro il Palermo il primo vero banco di prova, per capire come gioca con le «piccole» la nuova Udinese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy