Il Gazzettino: Udinese rimonta mancata

Il Gazzettino: Udinese rimonta mancata

Commenta per primo!

La gara dell’Udinese col Milan analizzata da Il Gazzettino

Una stagione in quindici minuti. Sono quelli impiegati da Stefano Colantuono per capirci qualcosa di quel Milan magico che aveva stordito con BB (non Brigitte Bardot, ma Balotelli-Bonaventura) i poveri resti di un’Udinese imbarazzante. Sono quelli che (forse) possono segnare l’inizio di una stagione-bis. Il Milan domina, Mario Balotelli incanta; l’Udinese domina, Duvan Zapata spacca. Storia di una serata da ricovero in cardiologia. Resta la cronaca di un altro «zero» in classifica, ma la speranza è tutta racchiusa in quel cambio di modulo operato da Colantuono. Quattro dietro, tre più uno più due. Ecco fatto, tornata in campo una squadra decente. Poca qualità, ma assetto che quadra.
(…)Prima, però, era arrivato il commento del patròn Pozzo, che in chiusura aveva sganciato il vero «missile» della serata: «È triste non aver ancora conquistato una vittoria in casa, ma nel secondo tempo si è vista la grinta giusta. Voglio questo, perché la mia pazienza non è illimitata. Adesso bisogna pedalare». Infine la «bomba»: «Tra tre mesi il mercato riapre, i giocatori stiano attenti, perché siamo pronti a rivoluzionare la squadra se le cose non vanno». Che abbia sentito cosa diceva la «nord» sabato scorso? Occhio, arriva Pozzo in versione «Altrimenti ci arrabbiamo». Finalmente. Chiude Emmanuel Badu, l’uomo che ha dato il là alla mezza rimonta bianconera: «Nel primo tempo abbiamo dormito troppo, se giochiamo come nel secondo possiamo andare lontano».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy