Il Gazzettino: Zapata in allenamento fermato dai muscoli

Il Gazzettino: Zapata in allenamento fermato dai muscoli

Punto della situazione per Il gazzettino in vista dell’esordio dell’Udinese in Coppa Italia.

Domani nel test contro l’undici del Qatar dell’Al Jaish sono attesi progressi da parte dei bianconeri, sinora una delle squadre più deludenti del calcio estivo. Da ieri infatti Stefano Colantuono ha iniziato a dirigere un lavoro meno intenso, di scarico, e ciò dovrebbe consentire all’Udinese di essere un po’ più rapida e più agile, anche se ci vorrà ancora tempo prima che arrivi alla necessaria brillantezza per esprimere tutto il suo potenziale. Certo è che quando mancano dieci giorni al via del campionato la situazione non è affatto rosea, tutt’altro; ci sono troppi elementi in ritardo. Su tutti il “cipresso” Zapata, ancora lento, ancora legnoso e prevedibile in ogni sua mossa; quindi Di Natale, che è l’ombra del giocatore ammirato di questi tempi nella passate stagioni; poi ancora Kone, più che mai abulico, Guilherme, sempre impacciato e lento nell’imbastire il gioco, Widmer cui manca il cambio di velocità. Per non parlare di Piris, nota stonata della retroguardia che ha anche in Wague e Heurtaux due elementi che faticano a carburare.

NOTE POSITIVE – Riguardano Karnezis, già tirato a lucido, già decisivo, Danilo (a patto che non si lasci più tradire dal nervosismo), Fernandes, deciso più che mai a prendere per mano la squadra (nel ruolo di mezzala appare più che mai ispirato) Ultimamente anche Thereau è parso migliorato, più mobile, più agile, più scattante tanto che «vede» maggiormente la porta; e in progresso sono anche Badu e Pasquale. Per quanto concerne gli altri senatori, Domizzi e Pinzi, non ci sono problemi di sorta, anche se entrambi sono imballati, ma sappiamo che necessitano di un meticoloso rodaggio per offrire un rendimento positivo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy