Messaggero V: «Zapata, 4 mesi potrebbero non bastare»

Messaggero V: «Zapata, 4 mesi potrebbero non bastare»

Apertura del Messaggero Veneto dedicata ai tempi di recupero di Zapata

Il problema, però, rimane e non è di poco conto come ci conferma il dottor Fausto Zanelli, ortopedico, per più di dieci anni medico sociale del club friulano.
Dottor Zanelli, Zapata è stato sotto posto a intervento di tenomiorrafia. In parole semplici cosa significa? «Che il muscolo si è rotto in coincidenza dell’inserzione con il tendine. Normalmente le lesioni muscolari non si operano perchè le cicatrizzazioni possono trasformarsi in fibrosi. Se il professor Mariani è intervenuto significa che c’era anche una lesione del tendine e che così si è messo a posto sia uno che l’altro».
I tempi di recupero indicati nel comunicato emesso dall’Udinese dicono: 3-4 mesi prima di rivedere in campo Zapata. Sarà davvero così? «Io dico che quattro mesi sono un’ipotesi ottimistica, se poi saranno davvero quattro mesi tanto meglio».
Il procuratore ha detto che il ragazzo è già al lavoro per bruciare le tappe… «Ecco, questo non è bene. Ci sono dei tempi biologici da rispettare. Un bambino è sano se nasce al nono mese di gravidanza, se viene alla vita dopo sei c’è qualche problema. In una situazione come quella di Zapata, poi, bisogna fare i conti con le paure del calciatore che inizialmente ha sempre paura a forzare e a intensificare gli allenamenti. Credo che questo sia un caso che vada trattato con i guanti, ma i medici dell’Udinese lo sanno benissimo». 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy