Messaggero Veneto: Crotone è la partita della svolta non si può fallire

Messaggero Veneto: Crotone è la partita della svolta non si può fallire

Thereau ricorda: «Lo scorso anno fa con Carpi e Frosinone Sbagliammo, ma questa volta ce la giochiamo in casa»

Commenta per primo!

Apertura del Messaggero Veneto con la situazione in casa Udinese.

Non fermarsi proprio adesso, quando il bello può ancora venire, ma soprattutto dare continuità per dimostrare di avere acquisito una nuova mentalità. Se è vero che ogni partita presenta nuovi stimoli e difficoltà, ecco alcuni buoni motivi per cui l’Udinese deve trattare il Crotone come davanti ci fosse un’avversaria ben più titolata e meglio assestata in classifica dei calabresi. E siccome l’Udinese non ha ancora dato prova di maturità nelle ultime stagioni, palesando al contrario preoccupanti saliscendi, sembra proprio giunta l’ora di cambiare registro, pena la condanna a restare nella mediocrità di chi vorrebbe ma non può. Messaggio. L’appello, a proposito, lo ha lanciato domenica scorsa Cyril Thereau: «In passato abbiamo spesso perduto le partite della svolta, come con Carpi e Frosinone. Quelle le abbiamo giocate in trasferta, invece questa volta giochiamo in casa». Già, monsieur parla con cognizione di causa perché lui le ha giocate quelle partite e si ricorda bene cosa successe. Fattore “C”. Senza andare troppo lontano, fa specie ricordare che le disgrazie dell’Udinese targata Colantuono cominciarono proprio da Carpi, lo scorso 9 gennaio. Ricordate? L’Udinese si presenta al Braglia con 24 punti all’ultima di andata dopo averne appena presi 6 con Torino e Atalanta. Il pronostico è dalla sua, ma alla fine arriva la sconfitta (2-1) che fa insospettire patron Pozzo, deluso per la prestazione, con tanto di ventilati ritiri, puntualmente arrivati in seguito, anche dopo la figuraccia di Frosinone, un 2-0 rimediato senza lottare la scorsa primavera, in piena lotta per non retrocedere. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy